1 Luglio 2022

SULPEZZO.it
post

Samantha Cristoforetti. È (tor)nata una stella

Il ritorno di Samantha Cristoforetti, la ormai celebre astronauta italiana impegnata nella missione denominata ISS Expedition 42/43 Futura è imminente. Nata Milano e cresciuta in Trentino, Samantha Cristoforetti, oltre ad essere un aviatore ed un’ingegnere, è la prima donna italiana negli equipaggi dell’Agenzia Spaziale Europea ESA, anche se non la sola impegnata nella missione. In orbita con lei c’è infatti anche la russa Elena Serova, classe 1976.

In questi ultimi mesi, l’astronauta italiana è rimasta in contatto con la terra attraverso vari mezzi di comunicazione, primi fra tutti i social network, rilasciando addirittura interviste televisive e continuando a scrivere il suo diario di bordo online.

Il suo rientro, rimandato a causa per l’incidente al cargo russo Progress, lo scorso 8 maggio, è fissato per oggi 11 giugno, quando avrà totalizzato 199 giorni di missione, aggiudicandosi – tra gli altri – il record di astronauta italiana con più giorni trascorsi nello spazio: il primato precedente, detenuto da Paolo Nespoli, era di “soli” 174 giorni e 9 ore!

In attesa dell’atterraggio, ecco una selezione di immagini dell’ESA, molte delle quali scattate dalla stessa Samantha Cristoforetti.

Samantha Cristoforetti
photo credit: ESA/NASA

La foto ufficiale della missione. Si distinguono da sinistra a destra: Elena Serova, il comandante Barry Wilmore, Alexander Samoukutyaev, Anton Shkaplerov, Samantha Cristoforetti e Terry Virts.

Samantha Cristoforetti
photo credit: ESA/NASA

Il poster della missione. 42 è la risposta” è una battuta del film “Guida Galattica per autostoppisti” tratto dall’omonima serie (ideata per la radio della BBC e quindi trasposta in romanzi) dello scrittore britannico Douglas Adams. Il poster della NASA elaborato per la missione Futura si richiama proprio alla locandina del film.

Samantha Cristoforetti
Il lancio del TMA-15M

Il lancio che ha portato in orbita la missione Futura, effettuato dal  Cosmodromo di Bajkonur, in Kazakistan.

Samantha Cristoforetti
photo credit: ESA/NASA

La luce del sole lungo la costa dell’America del Sud vista dall’interno della Stazione Spaziale. La foto è stata scattata da Samantha Cristoforetti il 5 dicembre 2014.

Samantha Cristoforetti
photocredit: ESA/NASA

La “buonanotte dallo spazio” dell’astronauta italiana, datata 19 gennaio 2015. L’alone azzurro intenso che si vede lungo la curva dell’orizzonte è lo strato di atmosfera che fornisce l’aria che respiriamo e la protezione dalle radiazioni spaziali.

Samantha Crisoforetti
Photo credit: ENA/NASA

Il 100 giorno a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. La missione cui Samantha Cristoforetti partecipa è denominata “futura” per evidenziare la ricerca scientifia e tecnologica che sta conducendo in assenza di gravità.

Samantha Cristoforetti
Photo credit: ENA/NASA

Il sole che sorge dall’orizzonte terrestre, parzialmente oscurato dalla luna. L’immagine è stata scattata il 20 marzo 2015.

Samantha Cristoforetti
Photo credit:ENA/NASA

L’Arizona vista dallo spazio il 1 maggio 2015.

Samantha Cristoforetti
Photo credit: ENA/NASA

Un’immagine notturna della terra. In un primo momento non era possibile identificare la zona: gli astronauti possono sistemare le loro macchine fotografiche in modo che scattino automaticamente mentre loro sono impegnati negli esperimenti. In mancanza di un riscontro con il database esistene, l’astronatura italiana ha lanciato un tweet chiedendo aiuto per identificare il luogo, che è stato infine riconosciuto come Damman in Arabia Saudita. Uno degli elementi distintivi è il porto del re Abdulaziz che si estende (in alto a destra) nel Goflo Persico.

Samantha Cristoforetti
Photo credit: NASA/Roscosmos

L’esperimento chimico russo sulla stazione spaziale, relativo ai polimeri sintetici. La creazione di tali polimeri in assenza di gravità, oltre a migliorare i modelli sviluppati dai computer, è una straordinaria illustrazione di fisica e chimica in azione a scopo educativo.

Related posts

Il nuovo lavoro di Sagoma

Desagency

Redazione

Il Comune di GRUMO NEVANO ottiene un Finanziamento di €uro 600.000,00 dalla REGIONE CAMPANIA.

Grumo Nevano info

2 commenti

Moody973 11 Giugno 2015 at 18:11

Finalmente qualcosa di cui andare fieri! …. E magari fiere!!!

Rispondi
Susanna Crispino 11 Giugno 2015 at 18:16

Un esempio luminoso 🙂

Rispondi

Lascia un commento