24 Marzo 2019

SULPEZZO.it
cronaca

XIX Edizione Pomigliano Jazz, apertura a Villa Cappelli

Parte da Pollena Trocchia la rassegna internazionale di musica jazz

Pollena Trocchia. La terrazza della Villa dei Marchesi Cappelli, nel cuore del centro storico di Pollena che da un lato offre una visuale mozzafiato del golfo di Napoli, e dall’altro un suggestivo scorcio del Somma-Vesuvio, sarà palcoscenico del grande jazz il prossimo 15 luglio. Per il secondo anno consecutivo, infatti, il “Pomigliano Jazz” ha scelto Pollena Trocchia quale sede di una delle tappe della rassegna internazionale di musica giunta alla XIX edizione. Sarà quindi il complesso di Villa Cappelli, risalente al 1700, dove gli affreschi della sala da ballo e i rigogliosi giardini rimandano ai fasti di un passato in cui Pollena Trocchia era dimora di nobili e buen retiro di artisti del calibro di Gaetano Donizetti, il teatro di “Locus Mood”, concerto frutto della fusione delle esperienze artistiche del pianista pugliese Mirko Signorile e del producer napoletano Marco Messina, fondatore dei 99 Posse. La performarce a Villa Cappelli sarà connubio di jazz ed elettronica, con le rimodulazioni classiche degli archi del Vertere String Quartet.
“Da quattro anni il Pomigliano Jazz ha una collocazione itinerante che parte dalla musica per arrivare alla riscoperta dei luoghi di interesse artistico-culturale e turistico”, dichiara Onofrio Piccolo, direttore artistico del Pomigliano Jazz. “Il successo riscontrato l’anno scorso a Pollena Trocchia ci ha fatto riconfermare Villa Cappelli anche per questa XIX edizione”. “La scelta del tipo di spettacolo non è d’altronde casuale: così come Villa Cappelli è connubio di mare e monti, Locus Mood è un concerto che supera il confine del jazz abbracciando stili differenti”, conclude.
“Pollena Trocchia è tra i sette teatri campani del “Pomigliano Jazz” per il secondo anno consecutivo: per noi questo è motivo di orgoglio e rappresenta il riconoscimento al lavoro portato avanti in questi anni in termini di promozione e valorizzazione del territorio”, commenta invece il sindaco Francesco Pinto. “La grande musica si fa promotrice di rilancio turistico attraverso una rassegna di portata internazionale che vedrà gli artisti esibirsi da palcoscenici che sono espressione di arte e storia, una tra tutti la Villa dei Marchesi Cappelli che rappresenta un bene di interesse turistico per tutto il territorio vesuviano”, conclude il primo cittadino. Il Pomigliano Jazz non è infatti solo grande musica, ma anche cultura e valorizzazione del territorio: ai concerti sono associati itinerari turistici ed enogastronomici nei territori che ospitano i concerti.

Il concerto a Villa Cappelli sarà l’apertura ufficiale del “Pomigliano Jazz”: l’appuntamento è per martedì 15 luglio alle ore 19.00. L’ingresso è gratuito, ma è obbligatoria la prenotazione.

E’ possibile registrarsi attraverso il sito www.pomiglianojazz.com, ma anche collegandosi al portale www.comune.pollenatrocchia.na.it

Related posts

Why not, De Magistris: farò sindaco sospeso

redazione

Centro storico, l’ABBAC: rilanciare mercato immobiliare

redazione

Chore, brand napoletano, si schiera contro la violenza sulle donne

Redazione

Rispondi