SULPEZZO.it
comunicati stampa

WISDOM TREE – ECCO “THE MODERATE FLOW”

“The Moderate Flow” rappresenta l’ultimo stadio sonoro dei vicentini Wisdom Tree.

Unisce, infatti, l’approccio compositivo tipico della band, centrato sull’improvvisazione, con attenzione minuziosa ai dettagli in fase di post-produzione.

C’è stato quindi un profondo lavoro di ricerca e studio che ha portato la traccia ad essere costituita da una base costruita su una linea di basso potente e definita, sostenuta da un ritmo di batteria incalzante e dai risvolti dance. Su questa linea si appoggia la chitarra, che partecipa al ritmo scandendo accordi dal sapore funk. Il tutto è arricchito con sfumature melodiche vicine alla psichedelia che si intrecciano con le melodie vocali. Alla sezione principale del brano si contrappone, in maniera complementare, una variazione che rompe il ritmo precedente, culminando in un’atmosfera sognante, ma sempre energica che riflette l’illuminazione finale descritta dal testo.

In questa cornice è stata così sviluppata una canzone che ha in sé un testo introspettivo che analizza l’intima necessità di far fluire la vita in noi, senza essere paralizzati dalle pressioni sociali e dalle ambizioni, atteggiamento eroico nella nostra società occidentale.

Wisdom Tree è un trio rock blues psichedelico originario di Vicenza e composto da Fabio Gentilin (voce e basso elettrico), Luca Cenzi (chitarra elettrica) e Giulio Panizzolo (batteria).

Tra linee melodiche fluenti psichedeliche e ritmiche scandite ed asciutte, la formazione recupera sonorità e modalità all’origine del rock rivitalizzandole nel contesto attuale.

Nel 2023 entrata a far parte del roster dell’agenzia di management Sorry Mom! con la quale ha in programma l’uscita di un nuovo EP.

Link Spotify: https://open.spotify.com/intl-it/track/7IfL60dlxCNcXHKBx0uKI5

Related posts

Santa Maria a Vico, Progetto Oriana

Redazione

OLTRE 10 MILA PERSONE PER IVAN GRANATINO AD AVERSA

Redazione

Torna il rapper poliziotto Revman, il singolo “Il Gelo” ispirato alle vittime della pandemia

Davide Guerri

Lascia un commento