25 Giugno 2022

SULPEZZO.it
cronaca

Vomero, spuntano le colonnine per il car sharing elettrico

Napoli. «In questi giorni sono state installate le colonnine per il rifornimento dei veicoli elettrici adibite al car sharing nella postazione di piazza degli Artisti, una delle prescelte nella prima fase sperimentale presentata stamani (ieri, ndr) al Maschio Angioino – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -.  In verità la collocazione di tali colonnine ha fatto storcere il naso a non pochi dal momento che esse sono state installate lungo un cordolo che delimita una zona destinata al parcheggio di autovetture dividendola da un’altra dove si trovano delle strette strisce pedonali affiancate da un posteggio per taxi».

«Come è oramai noto – prosegue Capodanno – questa postazione insieme ad altre due fanno parte di un progetto di ricerca per la realizzazione a Napoli di un sistema di mobilità urbana ecosostenibile, progetto finanziato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e patrocinato dal Comune di Napoli».

«Ma come faranno a “rifornirsi” gli autoveicoli elettrici – si chiede Capodanno – a ragione delle attuali difficoltà di accesso della postazione dove sono state installate le colonnine? Quantomeno bisognerà spostare sia le strisce pedonali che il posteggio dei taxi altrove. A meno che, dopo anni d’impegni e di promesse non mantenute, in una delle più belle piazze del Vomero, oggi ridotta ad un parcheggio indiscriminato di autoveicoli ad ogni ora del giorno, non venga finalmente realizzato un progetto di sistemazione che tenga conto anche dei cambiamenti nel frattempo intervenuti nella viabilità, dopo l’entrata in vigore del nuovo dispositivo di viabilità al Vomero».

Related posts

Capua, il Comandante della Polizia Municipale finisce nel mirino dei sindacati Cisl Fp, Uil Fpl e Csa Ral

Redazione

PIPPO BAUDO E MOLTI BENIAMINI DEI PIÙ GIOVANI TRA GLI OSPITI ATTESI AL SALONE DEL LIBRO DI NAPOLI

Redazione

“Satana non può vincere contro Dio”: l’appello del wedding a Papa Francesco

Redazione

Lascia un commento