SULPEZZO.it
teatro

“Varietà – per sfuggire al sfuggire al destino” al Nuovo Teatro Sancarluccio

Da giovedì 19 a domenica 22 aprile a Napoli

 

Da giovedì 19 a domenica 22 aprile(giovedì, venerdì e sabato ore 21:00 e domenica ore 18:009 presso il Nuovo Teatro Sancarluccio, si terrà lo spettacolo “Varietà – per sfuggire al destino” con Laura Lazzari e Matteo Mauriello per la regia di Gennaro Monti.

Arrangiamenti e direzione musicale Gerardo Buonocore; piano e workstation Gerardo Buonocore.

Sinossi

Lo spettacolo è un contenitore di “modi” e “vezzi” del mestiere dell’attore e del performer in generale.  In questo “scrigno scenico” vengono contenute le paure i modi di dire, i luoghi comuni, le necessità e le “patenze” degli artisti in tempi di “magra” . La continua necessità di dover dimostrare qualcosa, la corsa contro il tempo per essere migliori del proprio compagno di scena e la voglia imperante di essere al centro  “dell’occhio di bue”. La storia è quella di una compagnia scalcagnata che si esibisce durante una festa di paese in un varietà .

L’esibizione serve  da “tappabuchi” al vero evento : la processione di un santo. Ma improvvisamente la reliquia del santo in questione viene misteriosamente rubata e gli artisti sono costretti ad intrattenere il pubblico.

Ecco che nasce un varietà rapsodico e arrabattato , fatto di citazioni e monologhi “azzeccati alla buona” .

In realtà è soltanto una carrellata di omaggi e contaminazioni che vedono il matrimonio tra la musica di tradizione e lo swing, la musica classica ed il teatro “vero”, la sceneggiata e la musica dance. Una carrellata che parallelamente alla musica racconta la storia di un mestiere antico e sempre costretto a resistere esistendo.

Divertente, ammiccante, comico e tragiComico, il viaggio sonoro e prosaico si svolge tra i faccioni falsamente sorridenti  dei due comici e l’eleganza aggressiva delle donne.

……tutto ciò avviene mentre una vecchia radio annuncia gli sviluppi dell’indagine! Chi avrà sottratto la Santa reliquia!?

Note di regia

Varieta’ per sfuggire al destino è un percorso che mette in gioco le capacità dell’attore a 360° , la musica e la prosa si “danno il cambio” e si inseguono in una partita di esercizi tecnici e richiami poetici che sono il divertimento di “fare questo mestiere”. Gli arrangiamenti con incastri precisi e spesso spiazzanti, le caratterizzazioni pungenti e il ritmo generale , vogliono dare la sensazione di un “tempo” che scorre in attesa di un applauso liberatorio. E’ la vita dell’artista : costantemente in bilico, ma sempre in attesa di un plauso del pubblico. La messa in scena è fatta di piccole sorprese, movimenti studiati che appaiono “inventati” , una ricerca continua di strade diverse e altri “punti di vista” .

Una giostra artigiana, potente come una compagnia numerosa. Il varietà è il pretesto per raccontarsi e per esaltare il valore delle cose di scena , le luci trovate sul palco e l’utilizzo di “cenni di teatro di figura” .

Gerardo Buonocore cura le musiche e gli arrangiamenti , lasciando alla capacità degli attori  la cornice ritmica ed il gioco “ironico”  .

Il percorso nasce da una amicizia di anni che ha stimolato  collaborazione di Gennaro Monti e Sonia De Rosa, già a capo della carovana di CircoSospeso ,  con Laura Lazzari e Matteo Mauriello.

Una serie di rapporti sinceri e scambi di vedute nati dietro le quinte si altri spettacoli e tra le prove di allestimenti vari. Ogni artista porta la “sua” visone delle cose e la condivide e la “infetta” di folli.

Related posts

 “EbbaneSiS- Serenvivity” al Nuovo Teatro Sancarluccio

Mimmo Caiazza

Amaritudo Vitae. Me Sfasterio all’Accademia “Giuseppe Verdi”

Mimmo Caiazza

TRAM in scena, con “Panenostro”, il teatro civile di Rosario Mastrota

redazione

Rispondi

Accedi

Do not have an account ? Register here
X

Registrati