25 Giugno 2022

SULPEZZO.it
cultura

“Ustica”: Martinelli fa luce sulla tragedia

Marco Leonardi

Dopo aver indagato sul caso Moro in Piazza delle Cinque Lune e sulle tragedie del Vajont e del terrorismo islamico ne Il mercante di pietre, e ormai chiuse le parentesi storiche dedicate all’imperatore Barbarossa e all’assedio di Vienna dell’11 settembre 1683, il regista Renzo Martinelli porta al cinema il caso Ustica, uno dei misteri italiani più dolorosi, nell’omonimo film in uscita nelle sale italiane a fine marzo 2016.
Un cast artistico nutrito accompagna questa nuova regia di Martinelli – da sempre abituato a storie scomode e di impegno politico dichiarato, con tutto il contorno di polemiche della sua vicinanza alle posizioni leghiste -, annoverando tra gli altri gli attori Marco Leonardi, Caterina Murino ed Enrico Lo Verso.

Frutto del lavoro di tre anni a stretto contatto con due ingegneri aeronautici, con cui è stata esaminata la mole enorme di perizie e testimonianze degli oltre trent’anni trascorsi da quella tragica notte del 27 giugno 1980, Ustica porta a una nuova, agghiacciante verità, inconfutabilmente supportata da materiale documentale. Tre sono le ipotesi che sono state di volta in volta avanzate sulle cause del disastro: cedimento strutturale dell’aereo, una bomba a bordo, un missile francese o statunitense, eppure nessuna di queste è stata sino ad oggi provata.

Grande attenzione è stata dedicata nella lavorazione del film alle scene di volo, realizzate con movimenti aerei veri su paesaggi reali, con l’inserimento di caccia da combattimento in 3D. Campi medi e campi ravvicinati dei cockpit sono stati girati infatti con veri caccia da combattimento su sfondo blu in un teatro di posa a Terni, confermando quell’attenzione alle innovazioni tecnologiche in campo filmico e agli effetti speciali che Martinelli ripone da sempre nei suoi lavori più recenti, caso raro nel nostro paese.

Una scena del film

Il film è una coproduzione italo-belga, prodotta dalla Martinelli Film Company International col contributo anche delle regioni Sicilia, Basilicata e Toscana, e c’è da scommettere che alla sua uscita non mancherà di sollevare polemiche e dibattitti, anche sul fronte politico, vista la ferita ancora scoperta dela strage di Ustica a quasi 36 anni di distanza dai fatti.

Related posts

Tramonti Di Cartone: un’armonica simbiosi di poesie, prose, fotografie e illustrazioni

Redazione

ARTE – Bacheca Artistica (mostra in turnover)

Redazione

Chiesa dei Sacri Cuori, a Secondigliano commovente concerto gospel dei TONY WASHINGTON SINGERS

ANGELA ANDOLFO

Lascia un commento