SULPEZZO.it
cronaca

Unisa, la comunità intera è sconvolta per quello che è accaduto poche ore fa. Fiato mozzato per una laureanda

Tragedia all’Università di Salerno dove ha perso la vita un 59enne di Contursi Terme. L’uomo stava assistendo alla discussione della laura della figlia quando ha avvertito un malore che non gli ha lasciato scampo. Soccorso dai sanitari del 118, e della  per lui non c’è stato nulla da fare. Sul posto anche il personale del presidio di Polizia che si trova all’interno del Campus di Fisciano. Dolore e sconcerto tra gli universitari per una tragedia che ha lasciato tutti senza fiato. Il giorno più bello della figlia si è trasformato in vero incubo. L’università di Salerno purtroppo non è nuova  ha queste tragiche notizie, sia per cause naturali che per suicidi. Si pensa che al corpo dell’uomo venga fatta l’autopsia per la  sua giovane età e perché la causa del malore è incerta. Quello che è certo è che la ragazza pronta a festeggiare con tutti i parenti un giorno che doveva coronare un sogno, si ritrova  a non scordarsi più questo  momento per la perdita di colui che  ha reso possibile la sua nascita e il raggiungimento di questo obbiettivo che per tanti ragazzi e le loro famiglie e il coronamento di un sogno.  Tutta la comunità universitaria, studenti personale tecnico amministrativo e docenti sono rimasti senza parole per quanto accaduto. Due comunità sconcertate da quanto avvenuto.

Niente faceva presagire il dramma

Nulla lasciava presagire quanto di lì a poco sarebbe accaduto: verso le 13 l’uomo, che lavorava  negli uffici amministrativi di una ditta di conserve di pomodori, nella zona industriale di Buccino, si era incamminato con la famiglia e la neodottoressa verso il parcheggio nei pressi del terminal bus per prendere l’auto e rientrare a casa. Riceve una telefonata, presumibilmente di lavoro, alla quale risponde dicendo all’interlocutore che non è in ufficio e che si sarebbero sentiti l’indomani. Neanche il tempo di chiudere la comunicazione e si accascia al suolo per un improvviso malore.

Related posts

Con il Napoli City Choir si avvia verso la conclusione “Viaggio nell’arte”: 3000 i visitatori per la manifestazione vomerese

Redazione

“A Betlemme nascette nu Ninno”, concerto natalizio a Scampia

Redazione

Claudio Martelli presenta il suo ultimo libro a Napoli

Redazione

Lascia un commento