29 Gennaio 2023

SULPEZZO.it
cronaca

TogOrione sostiene il reparto di ematologia del Policlinico Federico II di Napoli

Acquistato con i proventi dell’ultima iniziativa un importante macchinario medico

Martedì 03 Novembre 2015 alle ore 10:30 presso il reparto di ematologia del Policlinico Federico II di Napoli, è avvenuta la benedizione del macchinario “Sani System Check” apparecchio medico di sanificazione molto utile per abbattere batteri e virus in qualsiasi ambiente, raccomandato dai dottori.
L’apparecchio è stato acquistato grazie alle offerte raccolte il 22 settembre di quest’anno all’evento TogOrione #quinnsimolla.

Durante quest’ultimo evento l’attenzione si è spostata sui tormenti della cosiddetta “Terra dei fuochi”, stravolta da statistiche di mortalità infantile e giovanile da brividi con i reparti di onco-ematologia strapieni. Le cause sono sotto gli occhi di tutta la cittadinanza.

Noi di TogOrione crediamo di dover interpretare un ruolo per provare a invertire la tendenza” affermano in coro i giovani attivisti del movimento di cooperazione internazionale e solidarietà sociale.
Alla benedizione dell’apparecchio medico hanno presenziato Don Roberto Filippini vice direttore del centro Don Orione di Ercolano, il Prof. Fabrizio Pane, direttore dell’ematologia e trapianti dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II oltre ad una nutrita schiera di medici,dottorandi, specializzandi, operatori socio sanitari e infermieri del reparto.

TogOrione è un grande progetto di solidarietà che nasce dall’ esigenza di far conoscere la difficile situazione in cui versa tutto il territorio africano e in particolare quella del Togo. L’idea nasce sulla base di un’esperienza vissuta a contatto con il villaggio di Bombouaka a maggio 2009 da Marco Scognamiglio, dipendente e volontario del centro Don Orione di Ercolano e da sempre attratto dall’Africa.

Related posts

Ercolano Palermo, l’impegno antimafia

Redazione

Piazza Garibaldi: domani l’accensione dell’Albero di Natale della IV Municipalità

Redazione

A Palma Campania arriva la “Mano de Dios”

Redazione

Lascia un commento