25 Giugno 2022

SULPEZZO.it
cronaca

Sociale: Amicar, il nuovo servizio di trasporto a chiamata per persone disabili e anziane

Presentazione domani venerdì 3 luglio ore 11.30 Opera Cafè Scaturchio

Domani Venerdì 3 luglio alle ore 11.30 presso l’Opera Cafè Scaturchio di Piazza Trieste e Trento a Napoli, il gruppo Gesco con l’associazione Farsi Strada presenta Amicar, un servizio rivoluzionario nell’ambito della mobilità e della qualità della vita delle persone disabili, con ridotta capacità motoria (anche temporanea) e anziane.
Intervengono alla presentazione: Sergio D’Angelo, direttore del gruppo Gesco; Giampiero Griffo, responsabile della Sezione sulle diversità della Biblioteca Nazionale di Napoli e membro dell’esecutivo di Disabled Peoples’ International (DPI); Rosario Stornaiuolo, presidente di Federconsumatori Campania.
Amicar è caratterizzato dalla presenza di personale qualificato, adeguatamente selezionato, disponibile ad accogliere con garbo e familiarità le diverse richieste. Un servizio di trasporto solidale capace di accogliere non solo le richieste di spostamenti a Napoli e provincia ma anche la possibilità di accompagnare chi ne fa richiesta in escursioni in città, gite fuori porta e visite guidate, sia singole che collettive.

Il servizio prevede l’aiuto dell’autista per salire e scendere dall’automezzo e un accompagnatore su richiesta. Gli automezzi adeguatamente attrezzati per ospitare in maniera confortevole e sicura i passeggeri con esigenze speciali saranno visionabili durante la presentazione di venerdì 3 luglio, così come saranno presentate tutte le informazioni necessarie per prenotare Amicar, i costi – molto contenuti sia per il trasporto che per l’accompagnamento – e molte altre indicazioni e facilitazioni per gli associati.

Opera Cafè Scaturchio
Piazza Trieste e Trento, Napoli

Related posts

Città Metropolitana e Recovery Plan: al Palazzo Mediceo di Ottaviano dibattito con Catello Maresca

Redazione

“Il Superbonus? Al momento accedervi è un’impresa”. L’imprenditore Mario Palermo Cerrone si fa portavoce per chiedere una revisione della misura all’attuale Governo.

Redazione

Ambiente, l’esempio dei Giovani Democratici a Ottaviano

redazione

Lascia un commento