SULPEZZO.it
Curiosità

Social World Film Festival 2023: premio alla carriera a Mira Sorvino, Abel Ferrara guida i giovani talenti

Tra i primi ospiti annunciati anche Andrea Renzi, Giacomo Rizzo, Andrea Di Maria, Maria Vera Ratti, The JackaL, Casa Surace e gli youtuber Awed e Guglielmo Scilla 

La Mostra Internazionale del Cinema Sociale dal 2 al 9 luglio a Vico Equense

Un premio Oscar e un regista con 50 anni di esperienza internazionale per i giovani del Social World Film Festival. L’attrice Mira Sorvino, premiata agli Academy come miglior attrice non protagonista per “La dea dell’amore” di Woody Allen, e l’autore newyorkese Abel Ferrara saranno tra i protagonisti della tredicesima edizione che si terrà a Vico Equense dal 2 al 9 luglio.

Apprezzata anche nei film di Spike Lee, Robert Redford e nel recente “Lamborghini” di Bobby Moresco, la Sorvino riceverà il Golden Spike Award alla carriera anche per il suo costante impegno al fianco di Amnesty International.

Ferrara presenterà al pubblico il suo ultimo film “Padre Pio” con Shia Labeouf e sarà guida dei nuovi autori impegnati nel workshop Young Film Factory che li vedrà realizzare un cortometraggio in 72 ore durante il festival diretto dal regista Giuseppe Alessio Nuzzo.

Questi due artisti di fama sono tasselli nel palcoscenico mondiale di questa edizione della Mostra Internazionale del Cinema Sociale che vede in selezione 148 opere da 42 nazioni di tutti e 5 i continenti, divise nelle 12 sezione competitive e non, che verranno giudicate da professionisti del cinema provenienti dal mondo della produzione, del giornalismo e dell’università.

Proiezioni tutte le sere: aperto il Nuovo Cinema Aequa

Film d’apertura domenica 2 luglio sarà il pluripremiato “La stranezza” di Roberto Andò con Toni Servillo, durante una serata dedicata all’amatissima serie “Mare Fuori” alla presenza del cast: Serena Codato,  Antonio D’Aquino, Alessandro Orrei, Francesco Panarella,  Giuseppe Pirozzi, Giovanna Sannino, Clara Soccini, Maddalena Stornaiuolo. In collaborazione con Rai Teche, Rai Fiction e Picomedia, verranno proiettate durante la giornata in tre sale tutte le prime 36 puntate, una maratona in presenza dei protagonisti che discuteranno col pubblico sulle tematiche sociali trattate, in attesa dell’arrivo della quarta stagione.

Ogni sera doppia arena con il Chiostro che ospiterà i film della sezione Grande Schermo – tra cui quelli d’autore come “Rapito” “Il Sol dell’Avvenire”, e gli spettacolari “Avatar 2” “Minions 2” con i dibattiti sui temi sociali trattati – e la piazza che sarà momento di incontro col pubblico degli ospiti di quest’anno che verranno svelati con uno speciale countdown sui profili social del festival, certificato dall’Osservatorio Digitale come secondo più seguito tra gli italiani aderenti all’Afic.

Tra i primi ad essere annunciati Simone Paciello in arte Awed (3 luglio), Casa SuraceAndrea Renzi e Angelo Curti (4 luglio), Giacomo Rizzo, Andrea Di Maria, Antonella Stefanucci, Brunella Cacciuni, Guglielmo Scilla (5 luglio), Abel Ferrara, The Jackal (6 luglio), Gianfranco Gallo (7 luglio), Maria Vera Ratti (8 luglio).

Ogni giorno proiezioni delle opere in concorso nel Nuovo Cinema Aequa, riaperto dopo oltre 30 anni grazie anche al Social World Film Festival, e sugli schermi di Teatro Mio e del Museo del Cinema del territorio e della Penisola Sorrentina.

Una edizione dedicata alla magnifica Gina Lollobrigida, il cui volto campeggia sulla locandina ufficiale 2023, a cui verrà dedicata una retrospettiva grazie alla collaborazione con Rai Teche, e una mostra fotografica all’Antico Palazzo di Città dal titolo “I 50 volti”. 
Tra le novità la media partnership con Rai Radio 3 che seguirà la manifestazione con il programma “Hollywood Party”. Inoltre, dirette quotidiane con approfondimenti e interviste agli ospiti sul sito, sui social e sul canale YouTube. Sul portale web www.socialfestival.com/live saranno disponibili i film selezionati per consentire di fruire delle opere della selezione La Notte del Cinema e del Mercato anche da casa, tutto completamente gratuito, così come per le proiezioni e gli eventi, in linea con la mission del festival di avvicinare il pubblico al cinema.

Mercato, workshop e masterclass: tante opportunità per i giovani

Il tanto atteso Mercato europeo del cinema giovane e indipendente si terrà domenica 9 luglio, un salotto dell’industria cinematografica tra dibattiti, conferenze, incontri e una video library digitale per offrire on demand 170 opere iscritte. Confermata la partnership con la Fondazione Cinema per Roma e NABA – Nuova Accademia di Belle Arti, nell’ospitare studenti e neo-diplomati di cinema provenienti da tutta Italia selezionati per lo Z-Pitch Contest e dare loro la possibilità di presentare i progetti anche alla platea di professionisti che partecipano alle attività industry.

Tra le attività programmate, oltre al già citato Young Film Factory, anche lo Young Music Academy, workshop dedicato a giovani compositori di musica da cinema in collaborazione con il conservatorio Santa Cecilia di Roma. Giovani e studenti, dai 10 ai 35 anni, provenienti da tutta Italia possono candidarsi entro il 26 giugno (per info www.socialfestival.com/partecipa) a prendere parte alle attività dedicate, tra cui anche la Giuria Giovani, le masterclass e i workshop totalmente gratuiti per lo Young Acting Space.

Prosegue la collaborazione con Rai Cinema Channel che metterà a disposizione un premio in denaro per l’acquisto dei diritti di un cortometraggio. Inoltre le 8 opere selezionate nella “Città del cortometraggio” avranno la grande opportunità di essere visibili sul canale web di Rai Cinema.

Da quest’anno Rehau è main partner delle attività in Italia e nel Mondo del Social World Film Festival per sostenere i giovani artisti emergenti del cinema, in linea con la mission aziendale da sempre attenta alla responsabilità sociale d’impresa, attraverso il supporto di attività culturali ed artistiche, di progetti scientifici ed umanitari. Rehau sosterrà anche la partecipazione delle troupe cinematografiche per la realizzazione dei cortometraggi realizzati in 72 ore a Vico Equense durante il festival e metterà in palio due premi da 1.000 euro.

Attenzione al green

Sarà l’edizione più green di sempre. Sono stati applicati infatti modelli operativi più sostenibili come ad esempio l’incentivo con la “prima fila” per gli spettatori che utilizzano mezzi pubblici o elettrici, prediligendo luoghi all’aperto, riducendo la quantità di documenti stampati incoraggiando il formato digitale.

Gli allestimenti, da tavoli e sedie a abbellimenti, saranno realizzati in cartone riciclato del macero campano dall’azienda partner da 10 anni Formaperta. Già nel 2015 la manifestazione è stata certificata ISO 20121:2012 da Certi W per la gestione sostenibile.

Un Wall of Fame ricco di autografi, un format di aggregazione culturale per giovani

Come di consueto gli ospiti d’onore firmeranno il Wall of Fame, monumento al cinema che vede già gli autografi in bronzo di Claudia Cardinale, Giancarlo Giannini, Silvio Orlando, Stefano Accorsi, Ornella Muti, Luis Bacalov, Michele Placido, Stefania Sandrelli, Katherine Kelly Lang, Valeria Golino, Leo Gullotta, Franco Nero, Maria Grazia Cucinotta, Iain Glen e Itziar Ituno. Nel 2014 fu inaugurato il Museo del Cinema del territorio e della Penisola Sorrentina: due sale dell’antico palazzo comunale di Vico Equense raccolgono documenti, testimonianze fotografiche, reperti video di tutta la cinematografia girata in questi meravigliosi luoghi.

Non solo una rassegna cinematografica, quindi, ma un momento di aggregazione culturale e sociale per giovani unico nel suo genere, un’esperienza di cooperazione e integrazione, un format cinematografico di denuncia e riflessione: il cinema sociale inteso come mezzo di comunicazione internazionale, confronto oltre che contenitore di critica, sviluppo e promozione. Il Social ha organizzato più di 500 giornate di attività cinematografica in Campania e nell’intera nazione, 40 eventi internazionali che hanno toccato 30 città dei cinque continenti da New York a Sydney passando per Tokyo, Los Angeles, Rio de Janeiro, Tunisi e Londra, coinvolgendo migliaia di spettatori e centinaia di protagonisti e istituzioni della cinematografia mondiale tra cui l’Academy degli Oscar (Margaret Herrick Library), le Università di Los Angeles UCLA e USC insieme a decine di Istituti Italiani di Cultura nel mondo.

Il Social World Film Festival è organizzato dalla Città di Vico Equense e sostenuto negli anni dal Ministero della Cultura, dalla Regione Campania e dalla Film Commission Regione Campania.

Related posts

Omovies@School a l’Università L’Orientale: giornata studio sulla traduzione audiovisiva e cinema inclusivo

Redazione

“Nell’inferno della camorra di Ponticelli – Napolitan”: Il primo libro della giornalista Luciana Esposito

Redazione

Joseph Romano finalista al Tour Music Fest

Redazione

Lascia un commento