19 Agosto 2022

SULPEZZO.it
post

Ragazza Latina il nuovo singolo di Alexar

È ora disponibile sulle migliori piattaforme digitali “Ragazza Latina”, terzo singolo dell’artista Alexar targato PMS Studio. Il brano, dal ritmo movimentato e travolgente, si inserisce nel genere Reggaeton, che Alexar interpreta in modo originale e coinvolgente. La passione per il mondo sudamericano non si limita alla sfera musicale, infatuato dai lineamenti e dalle peculiarità delle donne latine l’artista identifica così la sua ragazza ideale: la Ragazza Latina.

Il video girato da Andrea Zanzucchi, con sceneggiatura di Alexar, è ambientato a Bologna. Tra le sale del locale Donkey, l’artista immagina di approfondire la conoscenza della ragazza ideale, incontrata pochi istanti prima davanti al bancone. L’atmosfera si riscalda sulle note della canzone e il tema esotico delle pareti ci trasporta oltreoceano nei paesi tropicali, non vi resta che accendere un sigaro cubano, sorseggiare del buon rum e godervi l’ultimo brano di Alexar.

Alexar
(Alessandro Rinaldi) nasce a Bologna nel 1998. La musica entra nella sua vita alla tenera età di 5 anni, quando viene indirizzato allo studio del pianoforte, strumento che lo farà entrare all’età di 13 anni al conservatorio G.B. Martini di Bologna. Pur terminando i corsi due anni dopo, Alessandro non abbandona mai la musica che all’età di 19 anni lo indirizzerà al canto, disciplina con cui può condividere le sue emozioni e interiorità.
Il 5 maggio 2019 pubblica con l’etichetta PMS Studio il singolo di debutto “Moet”. Una provocante storia pop/raggeaton per Alexar (nome d’arte di Alessandro).

Il secondo singolo “Prigioniera” dal ritmo reggaeton di Alexar viene pubblicato il 15 Maggio 2020 sempre dall’etichetta PMS Studio.

Il 3 Giugno 2022 esce il terzo singolo dal titolo “Ragazza Latina” accompagnato dal videoclip, visibile su YouTube.

 

Related posts

Neurovisione, è uscito il nuovo disco degli Psicoanalisi

Gino Lepure

Sentenza Pogiali

Paolo De Leo

Con Terrazza Maresca la tavola delle Due Sicilie arriva a Capri

Renato Aiello

Lascia un commento