13 dicembre 2018

SULPEZZO.it
appuntamenti eventi e società

Quelli che la danza 2015: a Caserta si balla!

Ritorna nella città di Caserta la danza contemporanea. I protagonisti della rassegna sono giovani danzatori e coreografi campani

Caserta. Quelli che la danza. Questo il titolo della kermesse che avrà luogo, da giovedì 26 a domenica 29 marzo 2015, presso il Teatro Comunale Costantino Parravano. La rassegna, organizzata dal Teatro Pubblico Campano, con la programmazione di spettacoli di danza, integra e completa la sua attività di promozione concernente ogni forma di spettacolo. Le performance avranno inizio alle ore 20.30 (da giovedì a sabato) e alle ore 18.30 (domenica), e sono previsti sconti per i giovani e per gli studenti delle scuole.

La scelta del Teatro Pubblico Campano, diretto da Alfredo Balsamo, di ampliare il proprio raggio di attività, unendo alla prosa anche la danza e la musica, è in linea con quanto previsto dal Nuovo Decreto, pubblicato dal Mibact lo scorso 1 luglio 2014. Il decreto prevede la creazione di Circuiti Regionali Multidisciplinari, dotando la Campania di un unico organismo di distribuzione, che provvederà alla programmazione complessiva dei Comuni e Teatri associati.

Da diversi anni mancava al Teatro Comunale una programmazione regolare sulle nuove tendenze della danza contemporanea italiana e straniera. Con i quattro appuntamenti in programma inizia un percorso di conoscenza, attraverso il quale s’intende avvicinare un pubblico di giovani – sempre più numeroso – alla disciplina della danza e della sua evoluzione, con uno sguardo dedicato alle realtà produttive delle compagnie d’autore emergenti. Le quattro compagnie selezionate provengono da Napoli (Interno 5 e Associazione Korper), dalla provincia di Salerno (Borderline Danza) e da Capua (Arb Dance Company). Fra queste va rilevata la Compagnia Arabesque di Capua, che ha invitato a coreografare i suoi brevi spettacoli in rassegna, due coreografi  provenienti direttamente da Wuppetal, sede della Compagnia della indimenticabile Pina Bausch.

 

 

Related posts

CineCibo, cinema che sposa la sana alimentazione

Renato Aiello

Rosaria De Cicco al Teatro Bolivar

Mimmo Caiazza

servizidicomunicazione.napoli

Rispondi