24 Agosto 2019

SULPEZZO.it
Sibilla Gatos do MAr Premonizioni 2019
appuntamenti post

Premonizioni: i Gatos do Mar accolgono la Sibilla Cumana

Secondo appuntamento con la rassegna annuale Premonizioni: Cuma un viaggio nel Mito: i Gatos do Mar e la Sibilla Cumana saranno i protagonisti della serata di venerdì 19 luglio.

A partire dalle ore 18.00, l’area archeologica di Cuma si animerà con la performance La Sibilla è Tornata, ideata da Francesco Casale e Guido Liotti. Una passeggiata-spettacolo che attraverserà gli scavi e, attraverso il Tempio di Giove, il Tempio di Apollo e l’Acropoli condurrà i visitatori alla Grotta della Sibilla.

Lungo il percorso i neo-adepti (interpreti della performance) guideranno gli spettatori con suoni, voci, suggestioni visive, movimenti e musiche al cospetto della sacerdotessa, che consegnerà a ciascuno di loro un vaticinio sul futuro.

Al tramonto l’Acropoli sarà il suggestivo scenario per l’esibizione dei Gatos do Mar, al secolo Annalisa Madonna (voce),  Gianluca Rovinello (arpa) e Pasquale Benincasa (percussioni).

Il gruppo si riunisce nel 2012 grazie all’amore per la saudade brasiliana e il blues, ma spazia fin da subito tra jazz e folk, bossanova e fado. I due anni successivi trascorrono tra concerti in club e locali italiani ed approdano alla registrazione del disco Io pretendo dignità per Amnesty International.

Nel 2015 arriva il vero e proprio album di esordio, La Zattera,che esplora le potenzialità di arpa e voce e traghetta i Gatos do Mar attraverso l’Italia con 90 concerti in due anni, su palchi come il Napoli Teatro Festival, il festival Pausylipon, la Fondazione Otto Jazz e il Teatro Bellini di Napoli.

Nel 2019 esce il loro secondo lavoro discografico, La Sindrome di Wanderlust ispirato alla sindrome del viaggiatore, ovvero al desiderio di esplorare e andare oltre il proprio mondo. Le dieci canzoni del disco evidenziano la nuova ricerca sonora dei Gatos, che coinvolge nuovi strumenti, come l’Hand Pan e il vibrafono, l’elettronica e il ruolo fondamentale delle percussioni. I ritmi africani si alternano alle sonorità folk tipiche del gruppo e le collaborazioni di musicisti come Roberto Colella in Ncopp’ ‘a Funtana, di Pino Ciccarelli in Violeta e di Luigi Esposito impreziosiscono il disco di nuovi colori.

www.gatosdomar.it

www.facebook.com/Gatosdomar

Related posts

Itinerari oscuri al Nilo Museum con il libro “Notturni” di De Stasio a Napoli

Renato Aiello

Un Natale da vivere insieme con la mostra dedicata ai Porticesi famosi

Tania Sabatino

4 marzo – recital musicale “Enoch Arden” di Richard Strauss

redazione

Rispondi