SULPEZZO.it
interviste

Poetica Da Combattimento: “Questo singolo è uno schermo dietro cui nascondere la reale essenza della vita”

“Vendo e Compro” dei P.d.C. (Poetica Da Combattimento) elenca, attraverso immagini, le cose di cui ci si vorrebbe liberare e quelle che si vorrebbero possedere, utilizzando la figura retorica dell’anafora. Anche la musica, organicamente, è mantrica: un arpeggio di matrice mediorientale sviluppato all’interno di armonie occidentali. È un’improbabile compravendita, in cui, in fondo, è la fragilità umana ad essere messa all’asta.

 

Come riassumereste il vostro nuovo singolo in tre parole e cosa significano per voi?

Insostenibile leggerezza dell’essere, perché questo singolo è uno schermo dietro cui nascondere la reale essenza della vita: la pesantezza esistenziale.

 

Raccontateci la storia dietro questo brano: come è nato?

L’arrangiamento esisteva da tempo, ma non riuscivamo a trovare il testo giusto. Quando Alfonso (autore dei testi e voce dei P.d.C.) ha proposto questa poesia ci è sembrato che tutto si incastrasse senza forzature ed è nato il brano. Il testo trae ispirazione dal Don Chisciotte della Mancia.

 

Quali sono le sfide che i cantautori in Italia devono affrontare per raggiungere la notorietà?

Lina Wertmuller in un’intervista disse che le vie del successo sono misteriose. Quindi bisogna lavorare cercando di ascoltare il presente che ci circonda e fare tentativi su tentativi con la speranza di incontrare il gusto di quante più persone possibile.

 

Se poteste scrivere una canzone per un artista affermato, chi scegliereste e perché?

Dato che spesso ci accostano ai Massimo Volume, anche se noi conosciamo davvero poco la loro discografia, scriveremmo una canzone per Emidio Clementi e il suo gruppo.

 

Quali consigli dareste a chi vuole iniziare una carriera nel mondo della musica?

Quello che possiamo dire è che bisogna lavorare tanto senza pensare al risultato e, sicuramente, attorniarsi di figure professionali che lavorino affinché il progetto possa crescere ed esprimere il suo massimo potenziale.

 

Qual è il messaggio che desiderate trasmettere con la vostra musica?

L’intento nostro è di uscire dalle dinamiche di intrattenimento e far nascere, in chi ci ascolta, delle questioni o domande, utilizzando i testi come discorso diretto all’ascoltatore e la musica come ammaliatrice onesta

 

 

Related posts

Intervista a Giuseppe Lazzaro, che ci presenta DEL TEMPO E DELLA VERITA’

ARTICOLARTE

Diego Sommaripa, intervista all’attore e regista

Redazione

Quattro chiacchiere con il cantautore Federico Di Battista

valentina

Lascia un commento