SULPEZZO.it
appuntamenti cinema

Pier Giorgio Bellocchio incontra i giurati del Giffoni Film festival per un work shop interessante

BIOGRAFIA DI PIER GIORGIO BELLOCCHIO

Attore e produttore. Figlio del regista Marco e dell’attrice Gisella Burinato, partecipa ancora bambino alle opere del padre “Salto nel vuoto” e “Vacanze in Val Trebbia”. A vent’anni, insieme ad altri giovani talenti, tra cui altri figli d’arte, come Asia Argento e Alex Infascelli, realizza l’episodio di apertura del film “De-generazione” dal titolo “Arrivano i nostri” in cui un produttore di film horror viene inseguito e giustiziato da alcuni alieni. Si occupa poi in veste di produttore di “Il principe di Homburg” (1996), “La balia” (1999) in cui interpreta anche il ruolo del dottor Nard,) e del film di Sabrina Guzzanti “Bimba” (2002) Piergiorgio Bellocchio è stato un critico italiano. Dopo inizi come narratore (i racconti I piacevoli servi, 1966), ha svolto intensa attività editoriale e critica, con particolare e «militante» attenzione ai rapporti fra la letteratura e i fermenti politici e sociali; i suoi scritti sono raccolti in Dalla parte del torto (1989), Eventualmente (1993), L’astuzia delle passioni (1995), Oggetti smarriti (1996). È stato fondatore e direttore, fino alla chiusura, della rivista «Quaderni piacentini». Tra le sue publbicazioni ricordiamo anche: Oggetti smarriti (Dalai, 1996); Al di sotto della mischia. Satire e saggi (Libri Scheiwiller 2007) Diario. 1985-1993, con Alfonso Berardinelli (Quodlibet 2009); Un seme di umanità (Quodlibet 2020).

Attore e produttore con oltre 30 anni di esperienza, ha prodotto la trilogia di Diabolik dei Manetti bros e partecipa allo sviluppo dei progetti della Fondazione Fare Cinema .Il suo sarà un workshop davvero interessante!   Il festival oltre a Lui ha avuto Benedetta De Luca scrittrice e influencer disabile che con il suo workshop a Giffoni 53  è stata brava a far inserire nella mente della platea tanti interrogativi, cosi come Benedetta ha fatto anche l’onorevole Cirielli e il Direttore di Repubblica. Pier Luigi in quanto figlio d’arte e artista poliedrico, in quanto, attore, regista e scrittore ci riuscirà senza difficoltà, poiché le platee che partecipano a questi workshop sono sempre ragazzi con la mente aperta ed elastica, con voglia di crescere culturalmente.

Related posts

Queen of Bulsara al Ravigan

Redazione

La seconda serie di “Un libro (quasi) al giorno” sarà aperta venerdì 5 novembre da “Una serata da favola” con due libri di fiabe.

Paolo De Leo

Sabatato 21 dicembre al Tin “Nummere” scostumatissima tombola napoletana di e con Gino Curcione

Redazione

Lascia un commento