10 Maggio 2021

SULPEZZO.it
cronaca

Ottaviano, approvato il Piano Operativo Comunale: “Avanti con uno sviluppo pianificato e condiviso”

Con la consegna ufficiale di tutta la documentazione da parte dei progettisti (Studio Fedora Architetti Associati) a Ottaviano è stato completato l’iter per l’approvazione del Poc, il Piano Operativo Comunale che individua e disciplina gli interventi da realizzare nell’arco dei prossimi cinque anni. Dopo il Piano Urbanistico Comunale (Puc, approvato nel 2015) e il Regolamento Urbanistico Edilizio Comunale (Ruec, approvato nel 2015) il Poc rappresenta un ulteriore passo avanti nel processo di  riqualificazione dei tessuti urbani e del sistema delle infrastrutture e dei servizi portato avanti dall’amministrazione diretta dal sindaco Luca Capasso.

Nel 2017 l’Amministrazione Comunale ha avviato la procedura di evidenza pubblica per l’elaborazione ed approvazione del Poc, attraverso un bando per la raccolta e la selezione di manifestazioni di interesse e proposte in merito agli interventi da programmare nel primo Piano Operativo Comunale, allo scopo di accertare la disponibilità degli interessati ad intervenire fattivamente e di valutare la coerenza delle proposte avanzate idonee a soddisfare gli obiettivi e gli standard di qualità urbana ed ecologico-ambientale definiti dal Puc.

Quattro gli obiettivi: riqualificare l’esistente e contenere l’espansione urbana; potenziare e qualificare la città pubblica; salvaguardia e valorizzazione dell’ambiente; promuovere la mobilità sostenibile. Nei termini previsti dal bando sono pervenute 47 candidature/proposte di inserimento nel primo Poc, ora approvato.

Spiega il sindaco Luca Capasso: “Gran parte dei Comuni campani opera con strumenti urbanistici obsoleti e solo circa il 13% hanno approvato un Piano Urbanistico Comunale ed ancora meno un Piano Operativo Comunale. Noi siamo orgogliosi di appartenere ad una minoranza che programma con attenzione lo sviluppo della città e dialoga con la popolazione.  E’ diritto dei cittadini avere una città pianificata, equilibrata, di qualità attraverso un processo di pianificazione condivisa con tutti i soggetti sociali e imprenditoriali interessati che approdi ad un autentico piano strategico/operativo”

 

Related posts

Parte lo sportello: “Calliope e la Cittadella della Legalità”

Redazione

Migranti ripuliscono le strade del Vomero

redazione

Un monumento a Diego Maradona al Cimitero degli Illustri, l’idea dell’impresa funebre partenopea

Redazione

Lascia un commento