20 Luglio 2019

SULPEZZO.it
appuntamenti

Odiens e BluDiMetilene in concerto al “C’era una volta Festival”

Le due band della scuderia BetaProduzioni in concerto a Cesinali (AV)

Sabato 8 agosto – C’era una volta Festival – Cesinali (AV)
Ore 20.00 – free entry

Unica tappa per due band della scuderia BetaProduzioni: gli Odiens e i Bludimetilene in concerto al C’era una volta Festival, sabato 8 agosto (Cesinali – Avellino – ore 20.00 – Free entry).
Gli Odiens proporranno i brani estratti da “Prima incisione”, album di debutto pubblicato lo scorso 31 gennaio per Beta Produzioni e che li ha visti affermarsi tra le band di maggior interesse nel panorama musicale indipendente.
“Prima Incisione” è un disco realizzato interamente in analogico, premessa fondamentale per comprendere lo spirito con il quale è stato composto, arrangiato e registrato questo album d’esordio degli Odiens.
“Prima Incisione” è stato prodotto da Federico Nardelli, già produttore dell’ep d’esordio, mentre le registrazioni sono presso l’Outside Inside Studio di Montebelluna. All’interno del disco sono stati utilizzati diversi strumenti musicali d’epoca, che hanno contribuito a dare una dimensione più personale alle canzoni. Il disco è stato registrato e state effettuate mixato da Nene Baratto (Movie Star Junkies) e Matteo Bordin (The Mojomatics), mentre il master è stato realizzato presso il Carl Saff Studio di Chicago.

Link ufficiali
Facebook: https://www.facebook.com/OdiensOfficial
Youtube:https://www.youtube.com/channel/UC1zw546JP_WhqtsvVE4rFeg
Twitter: https://twitter.com/OdiensOfficial

“La Rivolta” è il secondo disco dei BluDiMetilene che, attraverso il racconto condotto da un personaggio fittizio, Il Reietto,si pone come un ambizioso e complesso concept album, in un territorio musicale che trae spunti dalla tradizione rock italiana degli ultimi vent’anni e sonorità e soluzioni strutturali decisamente più internazionali, passando per una scrittura melodica e lirica influenzata dalle forti radici partenopee: il risultato diventa così un album eterogeneo ma coerente, maturo nella forma e consapevole nei contenuti, in bilico tra protesta sociale e riflessione introspettiva.

Sitografia
Sito: http://www.bludimetilene.com/
Facebook: https://www.facebook.com/bludimetileneband
Youtube: https://www.youtube.com/channel/UC8kO5FmCYbzOqwNBPhg0o0w

BIOGRAFIA ODIENS

Gli “Odiens” nascono nella primavera del 2011 dalle ceneri di due gruppi precedenti, i “Ballast” e i “Lapsus”. Queste due esperienze portano il gruppo a suonare in giro per l’Italia e ad aprire i concerti di molti artisti (Buzzcocks, The Virgins, The Niro, Baustelle, Mannarino, The Frantic, Minnies, Lo Stato Sociale, Crocodiles, BastardSons Of Dioniso, Tre Allegri Ragazzi Morti, Management Del Dolore Post Operatorio e altri).
Il progetto Odiens nasce dall’esigenza di associare un immaginario di riferimento anni ‘60 (prendendo come modello principale il movimento beat italiano) ad un’attitudine indie rock di stampo americano ed anglosassone. Nel 2013 registrano “Prima Incisione”, il loro album d’esordio. Il disco, registrato completamente in analogico presso l’Outside Inside Studio di Montebelluna, è composto da undici brani originali, quattro dei quali comparsi per la prima volta nell’ep “Tema di scandalo al sole” del 2011.
Nel 2014 partecipano alla BiennaleMArteLive vincendo il Premio Beta Produzioni, un contratto di Management e promozione discografica grazie al quale nel gennaio 2015uscirà l’album d’esordio“Prima Incisione”.
Gli Odiens sono: Valerio Piperata, Alessio Mose, Matteo Mignani, Daniele De Santis e Flavio De Cinti.

BIOGRAFIA BLUDIMETILENE

La band nasce nel 2011 e giunge, nel marzo del 2013, alla realizzazione del suo primo album: “FRASTUONO”, produzione determinata e consapevole composta da 10 brani eterogenei uniti in un songwriting rabbioso e graffiante, incentrato però su una forte e decisa componente melodica. L’album, pubblicato dall’etichetta discografica “First FloorFactory”, si avvale della produzione artistica di Marco De Falco (Poli Opposti, Bossasonic, Inguine di Daphne ecc…).
Dopo un anno di concerti i BDM sentono la necessità di cambiare, partendo da nuovi processi di scrittura e produzione fino a ricostruire sound e la line-up. Rientrano quindi presto in studio più maturi, ambiziosi e determinati per dare forma alle nuove composizioni.
Nel 2014 il lavoro svolto li conduce alla realizzazione de “LA RIVOLTA”, un complesso concept album sulla storia di un personaggio fittizio che ingaggia una guerra personale contro il mondo in cui è costretto, un universo corrotto e decadente prossimo all’apocalisse. Il racconto, allegoria di una volontà effettiva di cambiamento e ribellione rispetto alla realtà quotidiana dell’Italia contemporanea, è composto da 12 episodi/brani e coinvolge in una partecipazione attiva anche diversi artisti della scena musicale campana, tra i quali: SasioCarannate (Sula Ventrebianco), Katres, Nicola D’Auria (Riva).
“LA RIVOLTA”, registrato nei Red Box Studios di Succivo (CE) e pubblicato da SoundInside e Beta Produzioni, vedrà la luce il 7 Maggio del 2015, accompagnato dalla pubblicazione del primo singolo e relativo videoclip de “La Strage” curato dal video-maker e artista contemporaneo WaltonZed. Il tutto in anticipazione ad un tour promozionale in cui la band si presenterà al pubblico nella forma più consona alla propria natura: un live show potente e cangiante, che cattura l’attenzione dello spettatore in un vortice di sensazioni contrastanti e al tempo stesso complementari, volto soprattutto al richiamo di una presa di coscienza rispetto ad una società in via di annullamento e distruzione, sempre in bilico tra contenuti dai toni introspettivi e suggestionali.La Rivolta ci travolgerà tutti.

Related posts

Rosalia Porcaro e Gianni Lanni protagonisti del sabato sera firmato Sipario del Teatro Troisi

informanight

Short Theatre, i talenti del teatro europeo a Roma fino al 17 settembre

Renato Aiello

Il Dono di Pasqualina Caiazzo: la via della bellezza passa a Santa Chiara

Erica Prisco

Rispondi