25 Giugno 2022

SULPEZZO.it
eventi e società

“Nel vuoto che c’è”, il nuovo album di “benzina”

Il terzo disco, interamente scritto, prodotto, registrato, missato e masterizzato da Enzo Russo, tra il b studio e il Tp studio di Napoli, è uscito il 29 febbraio 2016 per la neonata etichetta B Music Records (ed. Irma records, distr. believe digital).
Dieci tracce, dieci sfoghi rock tradotti in chitarre taglienti e ritmiche potenti, spaccate in due da atmosfere intime e malinconiche.
Un disco maturo, introspettivo e dal sound internazionale, accompagnato da melodie mai scontate e testi diretti ed ispirati che raccontano di delusione, rabbia e disillusione.
Tra le tracce, anche lontano lontano : una delle canzoni più rappresentative di Luigi Tenco, rivisitata in pieno stile benzina.
A suonare in questo disco, una vera e propria comunità di musicisti: Batterie : Andrea Cannata, Alessio Sica, Antonio Esposito, Tony Eboli, Giulia Ritornello, Valerio Mirra.
Bassi : Enzo Russo, Francesco Masiello, Marco Cimmino, Valerio “fluido” Celentano, Daniele De Cario, Mars Sea Jail.
Chitarre :Enzo Russo, Antonio “principe” De Carmine, Riccardo Sabetti.
Voci : Enzo Russo, Mariotto Mylon
Synth, piano e programmazioni : Enzo Russo Quindici in tutto, sparsi in molte parti del mondo, ritornati in Italia per le registrazioni dell’album.

Track list:

  1. Vince chi resiste Ancora una volta
  2. Io non ti sento
  3. Lontano lontano
  4. Il tempo scava in fondo
  5. Come e quando sei
  6. Dietro di me
  7. Per dimenticare
  8. Solo parole
  9. Una sconfitta è per sempre

Bio

Benzina nasce nel 1999. Nel 2002 pubblicano il primo ep autoprodotto “benzina” e contemporaneamente inizia un tour che li vede impegnati in più di cento concerti in tutta Italia, che li porta a dividere il palco con R.E.M., Jamiroquai, Planet funk, Zucchero, Tricarico, Bugo.
Nel 2004 pubblicano il primo disco “In medio stat virtus” con l’etichetta romana Point of View Records.
Nel 2006 pubblicano “Io passo” (è una delle prime band ad “usare” il download gratuito come distribuzione della loro musica. Ai loro concerti regalano il cd-r e la copertina, dando la possibilità a tutti di scaricare l’intero ep dal loro sito ufficiale). Accolto benissimo dalla critica, arriva a quasi 6000 download.
Segue il tour italiano di circa 30 date.
Nel 2010 pubblicano “Amo l’umanità” con l’etichetta romana Cinico Disincanto.
Il cantante lascia il progetto a fine tour ed Enzo Russo, già chitarrista, produttore artistico e compositore di benzina, decide di sciogliere la band.
Nel 2013, dopo uno stop di 2 anni, tanti viaggi e concerti in tutto il mondo come chitarrista di Spiral69, riprende a scrivere da solo e fonda la “B Music Records”, etichetta con la quale pubblica nel gennaio 2016 “Nel vuoto che c’è”.
Al disco non seguirà un tour perché oggi non ci sono le condizioni per suonare live in Italia.
www.facebook.com/benzinaOfficialPage

www.twitter.com/benzinamusic

www.youtube.com/benzinatv

Mail : bmusicprom@gmail.com

 

Related posts

“Contatto”, la musica di Carrara e la danza di Strisciulli incontrano le bellezze dalla Puglia

Davide Guerri

Festa vintage al Lanificio 25 con il concerto di Tony Borlotti e i suoi Flauers

Chiara Ricci

Careca va al cinema in Brasile

Redazione

Lascia un commento