18 Febbraio 2019

SULPEZZO.it
illustrazione mobile marketing
pubbliredazionali

Mobile marketing, la nuova frontiera della comunicazione 2.0

Cos’è il mobile marketing e quali sono gli strumenti su cui si basa

Il Mobile Marketing è tra i segmenti del Marketing maggiormente in espansione, anzi, può essere considerato la nuova frontiera del Marketing Online.

Aumentano infatti il numero e l’efficacia delle tecniche commerciali disponibili in questo settore. Pianificare efficaci attività di marketing in grado di soddisfare i bisogni degli utenti, ormai iperconnessi tramite dispositivi mobili come smartphone e tablet, è divenuta per le aziende la chiave del successo. Per questo motivo uno degli obiettivi commerciali più ricercati consiste proprio nell’intercettare le esigenze degli utenti con una strategia di engagement, che però non ne violi la privacy.

In base a questa tendenza, molti studiosi e progettisti di app stanno concentrando i loro sforzi sul il customer journey, cioè la rotta, più o meno cosciente, che tutti gli utenti seguono quando agiscono in qualità di clienti. Una rotta che passa attraverso una serie di attività online, come la posta elettronica, i social network e il web.

Grazie a questo approccio è nata la tendenza a progettare campagne di marketing rivolte a chi utilizza lo smartphone connesso non solo per comunicare, ma anche per spostarsi, informarsi, divertirsi e acquistare online.

Per raggiungere gli utenti esistono diversi strumenti. L’esempio classico sono gli SMS, attraverso cui è possibile veicolare messaggi che raggiungono subito qualunque cellulare, anche quelli non connessi a internet.

Altra funzione molto gettonata è quella delle notifiche push, in grado di recapitare l’informazione direttamente sulla homepage o sulla pagina di blocco schermo degli smartphone.

Il marketing in-app, invece, include tutti i messaggi che permettono di coinvolgere e informare i clienti direttamente da un’applicazione che essi stessi hanno scelto di scaricare.

Molto apprezzati sono i codici QR, immagini astratte che permettono al cliente di visitare una pagina web mediante la semplice scansione con la fotocamera del cellulare.

Infine la location-based, funzione che consente agli utenti di ricevere servizi o informazioni in base al luogo in cui si trovano. Questa funzione sfrutta la localizzazione GPS.

Da questa rapida carrellata ci si può rendere conto di come l’universo del mobile marketing sia entrato nelle vite degli internauti, e di come sia in continua evoluzione, al punto da poter essere considerata l’attività di marketing più interattiva.

 

Related posts

Nutrizione sportiva, cretina integratore principe

redazione

Firesign, giovane brand sportswear, lancia il nuovo video commercial

laurafrigerio

“Riot”, primo esperimento di laundry bar artistico in città

Renato Aiello

Rispondi