25 Luglio 2021

SULPEZZO.it
Napoli Migranda
appuntamenti cultura

Il mondo in una città: Napoli Migranda

Per fare il giro del mondo a volte non occorrono 80 giorni, ma solo qualche ora.

Succede con Napoli Migranda, passeggiate interculturali condotte da cittadini di origine straniera, attraverso vicoli e strade, storie e vissuti, sapori e tradizioni delle comunità di migranti che vivono qui.
Promossa dalla Cooperativa di mediatori linguistico-culturali CASBA e avviata grazie al contributo dalla Tavola Valdese e con il Patricinio del Comune di Napoli, Napoli Migranda fa parte del network europeo Migrantour Intercultural Urban Routes sostenuto da Viaggi Solidali e le ong Acra ed Oxfam Italia e di cui fanno già parte Torino, Genova, Milano, Roma, Firenze, Lione, Parigi, Lisbona, Valencia.

Napoli Migranda

Napoli, come tutte le capitali del mondo, è una città multietnica e la sua identità è il puzzle di culture, stili di vita, punti di vista diversi che giorno dopo giorno contribuiscono a scrivere una pagina della sua storia. Conoscere la città attraverso gli occhi dei suoi nuovi abitanti è dunque un’imperdibile occasione per scoprire una città dinamica e in continua evoluzione, dove le storie di vita di tante persone, arrivate per i motivi più diversi, si intrecciano formando un tessuto multiculturale leggibile attraverso i luoghi.

Napoli Migranda

Da qui nascono i percorsi di Napoli Migranda nei quartieri più multietnici della città. Il mercato senegalese di via Bologna, nei pressi di Piazza Garibaldi con i suoi prodotti tipici, le moschee del quartiere Pendino e di piazza Mercato, le pietre importate dall’India e le bigiotterie della Cina di Porta Nolana, i primi fast food magrebini arrivati in città, i phone center somali, le pasticcerie arabe: sono solo alcune delle tappe dei percorsi che Napoli Migranda propone a turisti, cittadini, studenti. Unico bagaglio a loro richiesto: la voglia di immergersi con tutti i sensi nei sapori, i colori, le atmosfere e le tradizioni di Mondi lontani che abitano qui.

Napoli Migranda

Le passeggiate di Napoli Migranda sono state create in modo partecipato dai cittadini di origine straniera e sono da loro accompagnate. Anastasiia, Chitra, Jimale, Shukri, Lydmyla, Irina, Papa, Chandrasiri, Pierre, Diarro, Pavlo, Jomahe, Chiara, Elena, cittadini di diverse nazionalità – senegalese, cingalese, somala, ecuatoriana, gambiana, russa, ucraina, ivoriana, mauritana e georgiana – appositamente formati in 200 ore di lezione tra studio in aula, ricerca sul campo e ricerca partecipata: sono loro i ciceroni di un’insolita quanto affascinante Napoli multietnica che guidano i visitatori attraverso storie e racconti sul cibo, sulla religione e sulle tradizioni che si nascondono dietro ai luoghi e alle persone che li vivono ogni giorno.

Napoli Migranda

*per l’ingresso in Moschea ci si toglie le scarpe, le donne entrano con il capo coperto da un foulard, gli uomini con i pantaloni lunghi

Napoli Migranda

Le passeggiate si svolgono il sabato mattina (ore 10:00), con le scuole, su prenotazione e su richiesta e durano un’ora circa. Costo a persona: 10 euro.
Itinerari, date e info aggiuntive sul sito www.coopcasba.org e sulla pagina faceboook www.facebook.com/napolimigranda

CASBA Soc. Cooperativa Sociale
servizi di mediazione linguistico-culturale
www.coopcasba.org e-mail: info@coopcasba.org
www.facebook.com/napolimigranda
tel 081 7875 561/334 6049916

Related posts

E’ nato il Nuovo Supporto Discografico: Il suo nome è Nufaco e si legge con il telefonino.

bengdischi

 “Donna… e’ mille culure!”al Nuovo Teatro Sancarluccio

Redazione

Concerti, Tommaso Primo al Beer Garden

Redazione

Lascia un commento