4 Agosto 2020

SULPEZZO.it
appuntamenti

Il Demiurgo, Shakespeare’s Summer Dream al via l’11 luglio

Il Demiurgo riparte da William Shakespeare. Dopo il lockdown la compagnia irpina presenta il suo cartellone
estivo, organizzato in un festival interamente dedicato al Bardo: Shakespeare’s Summer Dream.
L’esordio è già fissato per 11 Luglio, al Castello Lancellotti con Riccardo III. In uno dei castelli campani più
belli e suggestivi prenderà corpo dunque un capolavoro immortale, incentrato sulla storia controversa
dell’ultimo re York d’Inghilterra. L’opera di Shakespeare si trasforma in uno spettacolo onirico e
coinvolgente, peraltro già portato in scena con successo da Il Demiurgo a Capri e a Napoli, in cui un
Riccardo III di “carne” (interpretato da Franco Nappi), interagirà con gli spettri del proprio passato,
interpretati da Sara Guardascione, Alessandro Balletta, Antonio D’Avino e Andrea Cioffi. Lo stesso Cioffi
affiancherà Francescoantonio Nappi alla regia. Lo spettacolo verrà ripetuto alle ore 19.00 e alle ore 21.00
Ma la location del Castello Lancellotti sarà centrale nel festival shakesperiano del Demiurgo: infatti ospiterà
anche la messa in scena dell’Amleto, 22-23 Agosto, e dell’Enrico V, 29-30 Agosto.
Gli spettacoli verranno realizzati anche in altre location, così come non mancheranno altre iniziative
dedicate al Bardo.
“L’idea di ripartire da Shakespeare per noi ha valore simbolico- dichiara Franco Nappi, direttore artistico
della Kermesse – poiché già dal 2016 Shakespeare rappresenta un pezzo importante del nostro repertorio:
la Demiurgo Shakespeare Company, una costola della nostra società che si occupa esclusivamente di messe
in scena di spettacoli shakespeariani in luoghi non teatrali, è una parte fondamentale del nostro progetto
artisti. E inoltre ci consente di sfruttare le potenzialità di luoghi magici: castelli, borghi, grotte, ville… fino a
renderli personaggi vivi e pulsanti delle nostre opere: raccontare il bello con lo strumento del teatro,
diffondere il teatro con lo strumento della bellezza. La nostra mission è questa, e Shakespeare si è sempre
sposato bene con la nostra mission”.
Come detto, gli spettacoli saranno tanti: “Per ora ne abbiamo annunciati tre, perché in questa assurda
estate post Covid il tempo per organizzarci è poco e saremmo folli ad aspettare il calendario completo per
dar notizia delle attività: la burocrazia ha i suoi tempi, ma anche la pubblicità. Per ora posso anticipare due
cose: non mancheranno sorprese, perché ci piace portare in scena un teatro che sia nostro, che mescoli
ironia e poesia, potenza emotiva e leggerezza. E per farlo dobbiamo essere originali, ammesso che questa
parola abbia senso, parlando di teatro. L’altra cosa che posso anticipare è che ci apriremo anche ad altre
compagnie che verranno inserite nel calendario come “ospiti”.
Il pubblico del Demiurgo, una delle realtà in assoluto più seguite del panorama Campano, potrà così
riabbracciare alcuni dei suoi attori preferiti. “Cercheremo di fare in modo che i nostri attori più identificativi
si ripresentino al nostro pubblico cui tanto sono mancati entro la fine dell’estate. Non tutti, certo. Ma tanti.
Ed è già una cosa molto bella.”
Si ricomincia, dunque, dopo la sosta forzata. E si ricomincia dalla magia del Castello Lancellotti e dal genio di William Shakespeare. Si ricomincia l’11 Luglio, con Riccardo III. Si ricomincia nonostante tutto, perché il
teatro è emozione e narrazione. E nulla può fermare le storie e le emozioni che trasudano.

Related posts

Mattina 9 presenta: premio nazionale “Italia a Colori”

redazione

Maccheronica, a Gragnano l’evento dedicato alla pasta

redazione

Vini bendati a Villa Alma Plena, serata di soprese enologiche

Renato Aiello

Lascia un commento