31 Gennaio 2023

SULPEZZO.it
eventi e società musica

IL CANTAUTORE BOLOGNESE MARCELLO ROMEO APRIRÀ IL CONCERTO DI ENRICO CARSO ALVISI DEL 13 GENNAIO, AL TEATRO DUSE DI BOLOGNA

Il cantautore e musicista bolognese Marcello Romeo aprirà il concerto di Enrico Carso Alvisi, che si
terrà il 13 gennaio al Teatro Duse di Bologna. Uno show unico nel suo genere, che fa parte di ‘Un
milione di amici tour 2023′, inserito nel ‘Progetto Emozione’ di Alvisi.
Romeo ci racconta come è nata l’idea della collaborazione con Alvisi, spiegando “Enrico mi
contattò per invitarmi come ospite al suo concerto al Teatro Nuovo di Ferrara. Siccome, oltre che
musicista e cantautore, sono anche conduttore televisivo, all’epoca mi venne proposto di
presentare alcuni dei suoi spettacoli e da lì, oltre ad una grande amicizia, è nata una bella
collaborazione.”.
Prosegue presentando la sua band “Aprirò la serata con i miei brani di cantautorato,
accompagnato da una band di tutto rispetto, composta da grandissimi professionisti. In qualità di
direttore, arrangiatore e bassista ci sarà Roberto Costa, che si occupa dell’arrangiamento dei miei
brani in stile dalliano; grande autore, compositore e bassista, ha lavorato con Lucio Dalla, Samuele
Bersani, Luca Carboni, Mina, Claudio Lolli… Alle tastiere ci sarà Daniele Bruno, ex tastierista di Luca
Carboni. Alla batteria avrò Filippo Lambertucci, uno dei migliori batteristi italiani, che ha suonato
con i big. Alla chitarra Ghisle (Massimo Ghisellini), che suona con me anche nel progetto ‘Le
canzoni sussurrate’. E la bravissima cantante siciliana Nya (Angela Madonia) ai cori. Con grande
gioia anticipo che la collaborazione con questa band proseguirà nel 2023 ed inseriremo in scaletta
alcuni brani di Califano.”.
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è img-20221113-wa0024.jpg
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è img-20221113-wa0025.jpg
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è img-20221113-wa0027.jpg

Svela anche la scaletta della serata “I pezzi che porterò sono quattro progetti d’amore d’autore. Inizierò con ‘Pericolosa-Mente’, mio ultimo brano, che ha come tema un amore infinito che torna ad esplodere dopo tanti anni. Nel mio caso, ad esempio, si tratta dell’amore per la musica. Infatti, fino agli anni ’80, ho suonato nei principali night club bolognesi, accompagnando anche Franco Califano; poi nel ’90 ho abbandonato la musica, per riprenderla nel 2014, quando il grande amore è tornato prepotente ed ha prevalso. Come secondo brano porterò l’inedito ‘L’onda e il Vento’, che tratta dell’amore per i figli, in particolare verso mia figlia. Seguirà ‘Di Mondi’, duetto in coppia con Angela Madonia, che parla di Bologna. Ricordo che nel ’76 presentai il brano a Lucio Dalla e lui stesso gli diede questo titolo. Il pezzo, pubblicato nel 2018 in chiave funky, ora è stato riarrangiato da Costa in chiave dalliana e, a differenza degli altri tre brani nei quali suonerò anche il pianoforte, qui farò un accompagnamento alla chitarra. Chiuderà ‘Smeraldo & Catrame’, il brano di maggior successo, pubblicato un anno fa con gli arrangiamenti di Costa. Dedicato a Lucio Dalla, il pezzo rispecchia in pieno il suo stile. Gli arrangiamenti di tutti i pezzi sono stati fatti nell’ottica del live e da questo progetto nascerà poi un EP contenente i brani registrati in diretta.”.

Confessa poi “La serata al Duse sarà per me una novità assoluta a livello di esperienza, perché portare uno show di Las Vegas a Bologna è un evento unico, del quale avrò l’onore di far parte. Le precedenti collaborazioni con Alvisi mi hanno lasciato tanto ma sono certo che partecipare come cantautore mi regalerà molto di più, arricchendomi e dando anche una nuova impronta ai miei futuri lavori. Sono molto felice ed onorato di far parte di questo palco, perché anch’io regalerò un’emozione… Inoltre mi auguro che l’esperienza porti a future collaborazioni discografiche con Alvisi, poiché mi trovo molto bene con lui, sia sotto l’aspetto lavorativo sia sotto quello umano. Dal momento che Enrico ad oggi non ha inediti suoi, mi piacerebbe anche provare a creare brani fatti su misura per lui.”.

Conclude ringraziando “Aggiungo in ultimo un grande ringraziamento, anche a nome della mia band, ad Enrico Carso Alvisi ed al suo staff, in particolare Fabio Fanuzzi, per questa grande opportunità che ci hanno regalato. Inoltre, naturalmente, è doveroso un enorme grazie alla mia formidabile band!”.

Stefania Castino

Related posts

Quelli che la danza 2015: a Caserta si balla!

redazione

Teo gfo e “La città del sole”, il suo percorso artistico, mentale, ispiratore…

Cirillo

Si chiama “Dammi una mano” il nuovo singolo di Max Rasa

ARTICOLARTE

Lascia un commento