SULPEZZO.it
  • Home
  • post
  • Grumo Nevano, Blue Christmas Camp: la politica grumese al servizio dei bambini affetti da autismo
post

Grumo Nevano, Blue Christmas Camp: la politica grumese al servizio dei bambini affetti da autismo

Cosa sono le vacanze natalizie se non un momento di riposo, raccoglimento e condivisione della gioia? Eppure, per le famiglie con figli affetti da disturbo dello spettro autistico, la sospensione delle attività scolastiche rappresenta un scompenso notevole da affrontare.

L’Amministrazione Comunale di Grumo Nevano ha da tempo manifestato sensibiltà al problema, approntando campi invernali ed estivi completamente gratuiti in cui far svolgere attività educative, ludiche e formative ed assicurando, così, la continuità scolastica.

Dopo il grande successo della prima edizione del Blue Christmas Camp, svoltosi durante le festività natalizie del 2016 e dopo il campo estivo 2017,  nei giorni dal 27 al 30 dicembre 2017 e dal 2 al 5 gennaio 2018, presso la scuola elementare “Giovanni Pascoli”, di concerto con l’associazione “Tien a ment“, si è nuovamente garantita a 13 famiglie con bambini autistici la prosecuzione delle attività pedagogiche, grazie alla II edizione del Blue Christmas Camp.
Il progetto è frutto prima della volontà politica della III commissione consiliare, presieduta dall’avv. Giuseppina Chianese, e poi del lavoro del competente ufficio per le Politiche Sociali.
L’avv. Giuseppina Chianese ha dichiarato al rigurado: “Sono soddisfatta, insieme ai consiglieri Liguori e D’Angelo presenti ai lavori della III commissione, di aver contribuito alla realizzazione del progetto. L’attenzione rivolta dall’Amministrazione al problema dell’autismo si è spalmata lungo tutto l’anno con l’offerta di un servizio di mutuo ascolto e di assistenza psicologica ai familiari dei bambini prestato dall’associazione “Progetto Esserci“. Siamo riusciti a dare voce ad una fascia poco considerata della cittadinanza e la speranza – continua l’avv. Chianese –  è che questi servizi possano essere sempre più garantiti e migliorati.  Ringrazio le associazioni “Tam – Tien a ment” e “Progetto Esserci“, il responsabile e i dipendenti dell’ufficio per le Politiche Sociali, nonché il sindaco ed i consiglieri di maggioranza. La soddisfazione più grande è vedere i bambini gioire durante le attività, nonché recepire la gratitudine delle famiglie”.
Pure il sindaco F.F., dott. Carmine D’Aponte, ha sottolineato: “La realizzazione del progetto per le famiglie con bambini e ragazzi disabili rappresenta un’occasione per favorire l’inclusione sociale e combattere il pregiudizio verso la malattia. Abbiamo ritenuto di dover dare continuità agli interventi per la disabilità messi in campo negli ultimi 2 anni da questa Amministrazione, in collaborazione con gli organismi del Terzo Settore. L’attenzione alle esigenze dei bambini rappresenta una priorità e lo stiamo dimostrando con fatti concreti e tangibili”.
La politica che serve, la politica del servizio. E’ così, dunque, che l’Amministrazione comunale grumese recupera il senso più alto e profondo della politica, una vera missione, tesa a stimolare la crescita della comunità e a restituire dignità alla persona umana attraverso l’incontro.

Related posts

Almamegretta: “La curiosità e i giovani sono la nostra energia”

Una canzone per L’Isola dei girasoli: la musica strumento di riscatto territoriale

Love is The Cure: contrastare l’Alzheimer si può

Rispondi

Accedi

Do not have an account ? Register here
X

Registrati