Posted On 30 novembre 2017 By In food With 29 Views

IL GRAN FOOD O L’ARTE MANGIATA TRA NAPOLI E ROMA

DUE LIBRI SVELANO 85 ITINERARI DI GRANDE BELLEZZA E GRANDE GUSTO

 

Il GRAND FOOD il libro di Elisabetta Donadono,  edito da  Homo Scrivens, ovvero l’arte mangiata raddoppia. Dopo l’edizione dedicata alla Campania arriva in libreria quella dedicata al Lazio.

Napoli e la Campania con Roma ed il Lazio sono al centro di un duplice viaggio condotto da viaggiatori inconsueti in 85 percorsi che svelano musei, siti archeologici, chiese e paesaggi attraverso piatti delle tradizioni culinarie locali. Itinerari di grande bellezza e di grande gusto che si fondono e si confondono per raccontare regioni all’anagrafe separate, ma connesse dalla storia millenaria, da un’arte strepitosa e dalla buona cucina.

Sabato 2 dicembre alle ore 11 nel complesso del Pio Monte della Misericordia, via Tribunali 253, presentazione con Lejla Mancusi Sorrentino, scrittrice, Anna Chiavazzo, chef, Alessandro Pasca di Magliano, soprintendente Pio Monte della Misericordia, Aldo Putignano editore e Nino Daniele, assessore Comune di Napoli. Modera Roberta d’Agostino. Presente l’autrice. Segue dolce enodegustazione e visita alle ‘Sette Opere della Misericordia’ opera del Caravaggio. Ingresso gratuito.

IL GRAND FOOD CAMPANIA ritorna in libreria con la seconda edizione che amplia il suo racconto portando gli itinerari di gastronomia artistica da 40 a 50 in una nuova veste grafica e con i disegni di Gianmarco De Chiara. La prefazione è di Maurizio de Giovanni che definisce così l’opera: “Questo piccolo, straordinario libro è il vostro passaporto per un viaggio indimenticabile”.

IL GRAND FOOD LAZIO è alla prima edizione con 35 itinerari di gastronomia artistica, una straordinaria veste grafica ed i disegni di Gianmarco De Chiara. La prefazione è di Francesco d’Ayala che così scrive: “Ecco il segreto del libro tanta storia da leggere con la suspense di un giallo e la sosta alla fine di ogni capitolo con una buona ricetta che sia di sollievo a tante emozioni, anche se solo letterarie”.

Per info Elisabetta Donadono 3274348120 – [email protected]

Rispondi