30 Giugno 2022

SULPEZZO.it
Gnut, Ph. Alessandra Finelli
appuntamenti

Gnut torna a casa

Lo  chansonnier non più errante Gnut approda venerdì 22 gennaio al CellarTheory di Napoli, per presentare l’anteprima del suo nuovo EP “Domestico” insieme a Daniele Anede Coffee e Mattia Boschi.

Dopo cinque anni di vagabondaggio tra amici e musicisti a Milano, Roma e Napoli, raccontati nell’album “Prenditi quello che meriti” (INRI, 2014), Gnut, al secolo Claudio Domestico, si è innamorato ed è tornato nella sua città, Napoli, dove finalmente ha messo radici.

Da questo cambiamento radicale nasce l’idea di un EP con sei canzoni interamente “fatto in casa”, dalle registrazioni alle copertine (numerate a mano), dal videoclip ad un piccolo documentario che ne racconta la storia. Il progetto, che riprende nel titolo il cognome del musicista, come una sorta di ritorno alle origini, viene finanziato con una campagna di crowdfunding.

Il suo primo cd, “DiVento” esce nel 2008 per la Blend’r/Venus, accompagnato dai video dei singoli “Esistere” e “Solo come me”, quest’ultimo girato dallo stesso Gnut con una fotocamera digitale, nell’arco di 8 ore di una giornata qualunque trascorsa in casa.

Il secondo album, “Il rumore della luce” (Metatron), esce a novembre 2011 e si avvale delle collaborazioni illustri di Mauro Pagani, Rodrigo D’Erasmo (Afterhours), Marco Sica (Guappecartò) e la EdoDea ensamble (Capossela e Muse) al violino. Il brano “Controvento” viene scelto per la colonna sonora del film di animazione presentato al Festival del Cinema di Venezia “L’Arte della Felicità“.

CellarTheory
Vico Acitillo, 58, Napoli
infoline: 349 83 28 486
Apertura porte h 22
www.http://cellartheory.it/

Related posts

Italian Rock: Sacri Cuori e Bachi da Pietra

Susanna Crispino

Esposti presenta Carne al Libero Spazio A’ Casarella

Redazione

Donne e fotogiornalismo, Isabella Balena e Andreja Restek a Napoli

servizidicomunicazione.napoli

Lascia un commento