19 Gennaio 2021

SULPEZZO.it
Curiosità musica

Francesco Renga e il suo nuovo album “L’altra metà

Emozionante, come sempre. Questo il sunto dell’ottavo lavoro in studio da solista di Francesco Renga, ”L’altra metà”, L’uscita di questo album è di ottobre 2019, fuori a due mesi di distanza dalla partecipazione al Festival di Sanremo con il brano ”Aspetto che torni”, ovviamente incluso nell’album.

L’ispirazione della traccia sanremese, brano d’apertura di questo atteso album, è mamma Jolanda, scomparsa quando Renga aveva appena 19 anni: una toccante dichiarazione d’amore affettivo molto apprezzata dalla critica e dai fan. A seguire, il pop rock di ”L’unica risposta” invita a fidarsi dell’amore per soprassedere alle delusioni della vita.  La tematica principale di quest’album è la malinconia, per chi conosce Renga sa che Francesco è un cantante che in molti suoi dischi fa trasparire la sua malinconia, ma in questo disco sembra essere uno stato d’animo più maturo rispetto agli altri album, e la si può incontrare nella nostalgica ”Bacon”, dove l’artista si rammarica per non essere così incisivo come pensava nel rapporto di coppia, o più concretamente in ”Prima o poi”, dove va a rimembrare i bei momenti sentimentali passati. Malinconia che si arricchisce di un inquietudine interiore nella quinta traccia dell’album, ”L’odore del caffè”, scritta con la collaborazione di Ultimo: le debolezze e insicurezze dell’autore vengono esternate in maniera toccante, e la dedica alla madre defunta sembra piuttosto evidente.

L’anima rock dell’artista aspetta ad emergere sino alla traccia numero 9 dell’album, ”Sbaglio perfetto”, tanto introversa quanto ribelle, che va quasi a risovvenire gli esordi dell’ex leader dei Timoria.  La melodia  è sempre rappresentata da quell’anima malinconica  dell’artista, che però come suo stile usa un ritmo pop-rock italiano che se pur malinconico ha un ritmo coinvolgente. Molte canzoni di quest’album parlano di cose tristi ma l’artista è capace nella maggior parte delle tracce di quest’album, di mettere a contrasto immagini tristi  e fredde, con immagine calde e passionali.

Related posts

Mohammad Reza Mortazavi, il Re del Tombak alla chiesa di Santa Maria Donnaregina Vecchia

ANGELA ANDOLFO

La Festa, parte ufficialmente “Squerenz Tour 2017”

Comunicazione

Psychopathic Romantics live al Sanacore

Redazione

Lascia un commento