4 Dicembre 2022

SULPEZZO.it
appuntamenti cultura

“Criature”, in scena il “dolore e la speranza delle giovani generazioni”.

Il nuovo spettacolo di Raffaele Bruno sarà presentato domani 4 febbraio alle ore 11 presso il Teatro Palcoscenico di via Gaetano Argento n. 54 (zona piazza Carlo III).

E’ possibile salvarsi da un futuro di delinquenza, anche se la società spesso non offre la possibilità di scegliere una strada diversa. Ma ciò «è possibile solo grazie all’aiuto di una guida, di un maestro, delle istituzioni». «Per questo è importante recuperare il valore dell’unità e del dialogo tra le persone» afferma Raffaele Bruno, regista dello spettacolo.

Raffaele Bruno, dunque, porta in scena il tema dell’innocenza, e lo fa in un contesto in cui questo tema è centrale: nelle carceri. Infatti la turnè dello spettacolo prevede delle tappe anche negli istituti penitenziari di Napoli e provincia. La presentazione di domani curata dall’Associazione “Scuola di pace”, è proprio rivolta ai carcerati e agli operatori del sistema penitenziario come, poliziotti, direttori, operatori sociali, insegnanti, volontari.

Questo spettacolo, curato dall’Associazione Scuola di pace, è rivolto al teatro e al sociale. Approvato e finanziato dall’8X1000 della Chiesa Valdese, è stato sviluppato da “Delirio Creativo”.

Related posts

Tè, noi e Panettone

Roberta Gatta

I luoghi e i racconti più strani di Napoli, il nuovo libro del giornalista Marco Perillo

Redazione

I recenti successi estivi del soprano Olga De Maio e del tenore Luca Lupoli

Associazione Culturale Noi per Napoli

Lascia un commento