12 dicembre 2018

SULPEZZO.it
teatro

Commedia dell’Arte Day

Il 25 febbraio è dedicato alle celebrazioni della Giornata Mondiale della Commedia dell’Arte. ​

 

Questa giornata ha un valore simbolico importantissimo per chiunque lavori nel mondo dello spettacolo o semplicemente per chi ama il Teatro.

 Il Commedia dell’Arte Day, infatti, è celebrato ​con manifestazioni in tutto il mondo.

Quest’anno, dopo il grande successo della prima edizione che ha visto la partecipazione di grandi Maestri internazionali oltre che una grande eco di allievi e pubblico, torna a Napoli la Commedia dell’Arte il 22, 23, 24 e 25 febbraio. L’Associazione EXTRAVAGANTES, infatti, ha organizzato “ComeDì​, I giorni della Commedia dell’Arte​” workshop e una conferenza in cui si darà seguito della candidatura di Napoli come Capitale della Commedia dell’Arte per il 2019.

<<Con “ComeDì” abbiamo voluto riportare Napoli alla legittima ribalta di Capitale del Teatro​, prezioso e raro incubatore di talenti ed esperienze e prolifico habitat naturale per ogni proposta teatrale. Già dalla scorsa prima edizione, siamo riusciti a invitare a Napoli alcuni tra i più importanti esponenti del Teatro dell’Arte, maestri di caratura internazionale e indiscussa fama. Questo è stato possibile grazie al fattivo supporto dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, il sostegno della Fondazione Banco di Napoli e importanti sinergie con le realtà presenti sul territorio. Quest’anno saremo ospitati nella sontuosa cornice del Museo Diocesano, nel cuore di Napoli, dove, tra gli splendidi marmi barocchi e affreschi di scuola giottesca, riecheggeranno i fasti del Teatro dell’Arte col grande Maestro Fabio Mangolini e Maria Siciliano (presidente Coffee Brecht, ndr.) che porterà tutta l’esperienza della moderna improvvisazione teatrale>>

Antonio Gargiulo

direttore artistico

Come si diceva il workshop intensivo “L’attore e la maschera nella Commedia dell’Arte”, aperto a giovani professionisti e appassionati, sarà tenuto dai maestri Fabio Mangolini e Maria Siciliano, per una full immersion nella tradizione di 30 ore complessive nei 4 giorni di manifestazione. Grazie alla sensibilità di alcuni operatori economici del territorio, sono disponibili anche due borse di studio a copertura totale del costo dei corsi. Il sogno è quello di accompagnare il pubblico, operatori del settore, rappresentanti del mondo accademico e delle Istituzioni alla scoperta del mondo festoso, immaginifico, attualissimo dei personaggi e scenari della Commedia dell’Arte

Related posts

‘EbbaneSiS in concerto a Sala Ichòs

redazione

“Shakespeare a modo mio”: performance finale del laboratorio per minori

Mimmo Caiazza

Centro Teatro Spazio: stagione 2017/2018

redazione

Rispondi