25 Ottobre 2020

SULPEZZO.it
eventi e società food

CineCibo, cinema che sposa la sana alimentazione

unnamed(90)Cinema e cibo sono da sempre due “amanti” consolidati. Entrambi grandi piaceri della vita, chi per gli occhi, chi per il palato, si sono spesso incontrati in storie di amore e amicizia, di incontro-scontro e di confronto tra civiltà e culture. Come non pensare subito a Il pranzo di Babette e al suo epigone Chocolat, o alla Grande Abbuffata di Ferreri e a L’oro di Napoli, oppure alle pellicole di Ferzan Ozpetek, dove la tavola diventa sinonimo di emancipazione e liberazione anche sessuale (Le Fate Ignoranti, La Finestra di Fronte, Saturno Contro, Mine Vaganti, Magnifica Presenza).
In una regione come la nostra che vanta poi dei primati assoluti sul piano dell’alimentazione, per la cucina e i piatti noti in tutto il mondo ma soprattutto per i natali cilentani della dieta mediterranea, era inevitabile che nascesse un festival dedicato al connubio settima arte e alimentazione.

IMG-20150626-WA005Giunta ormai alla sua quinta edizione, Cinecibo, rassegna di cinema ed enogastronomia presieduta da Michele Placido, anche quest’anno accoglierà dal 6 al 9 ottobre registi e attori per una piccola grande abbuffata di corti e film a tema. La cornice della kermesse è la città di Battipaglia, una scelta non a caso data la sua assonanza con un vanto della nostra gastronomia, la celebre zizzona di Battipaglia, la mozzarella celebrata sul grande schermo con il campione di incassi Benvenuti al Sud.
L’ideatore e direttore di Cinecibo Donato Ciociola ha presentato la nuova edizione nell’ambito delle attività della Cittadella del Cinema del Giffoni Film Festival, in collaborazione con gli stand di Terra Orti.
Per l’occasione ieri è stata offerta ai presenti una degustazione di pizzette fritte con ciambotta, preparate dallo Chef Valentino Tafuri della Pizzeria 3 Voglie di Battipaglia, nell’ambito del programma di showcooking dell’azienda partner di CineCibo.

IMG-20151003-WA001L’attenzione alla sana alimentazione e ai benefici della dieta mediterranea, la cui ambasciatrice nel mondo Giovanna Voria fu ospite della scorsa edizione (nella foto con Ciociola e Maurizio Gemma, direttore della Film Commission), sarà al centro delle opere selezionate per il piccolo festival, giudicate da una giuria di esperti del settore e della comunicazione per l’assegnazione di premi speciali, andati negli ultimi anni a personaggi del calibro di Giuseppe Tornatore, Carlo Verdone, Raul Bova e Luca Argentero.
E non mancherà nemmeno quest’anno la partnership con la Film Commission Campania, a cui il Cilento deve tanto in termini di promozione turistica dopo l’ottimo ritorno di immagine cinematografica. Basti ricordare che cinque anni fa Edward Norton, ospite di Giffoni 2011, dichiarò apertamente di preferire la costiera amalfitana alla Sardegna per capire quanto le nostre ricchezze paesaggistiche ed alimentari potrebbero rappresentare un volano di sviluppo e generare investimenti importantissimi, con ricadute positive sul lavoro.

 

Related posts

Iconoclast events presenta l’atteso concerto di Ilaria Graziano e Francesco Forni al Lanificio 25

Chiara Ricci

“Tuttinsieme”, il nuovo album di Mimì De Maio

redazione

Enrico Vetro pubblica il singolo “Il mio ruolo”

Mario Virgi

Lascia un commento