12 Novembre 2019

SULPEZZO.it
Momento di una degustazione
food

Boom di presenze per la seconda edizione di Eruzioni del Gusto

OLTRE CINQUEMILA PRESENZE A ERUZIONI DEL GUSTO

A PIETRARSA,  SI CHIUDE LA SECONDA EDIZIONE PROMOSSA DA ORONERO

Oltre cinquemila persone hanno partecipato dal 12 al 14 ottobre alla seconda edizione di Eruzioni del Gusto, l’evento enogastronomico promosso dall’associazione culturale ORONERO – Dalle scritture del fuoco al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa a Napoli.

Numeri importanti che vedono crescere l’evento. Momento clou ieri sera con  la presentazione della Guida catalogo delle Aziende Vitivinicole e Vinicole della Campania – Edizione 2019-2020, realizzata da Regione Campania in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier Campania che contiene oltre 450 tipologie di vini, degustati nel corso dell’evento. La guida è stata presentata dai dirigenti della Regione Campania, Brunella Mercadante e Luciano D’Aponte e dalla presidente dell’AIS Campania, Nicoletta Gargiulo.

‘’Un lavoro importante, una visione di insieme grazie anche a questa straordinaria collaborazione con l’AIS che dà un messaggio di capacità da parte della Regione Campania di rappresentarsi in maniera univoca nella conoscenza dei nostri vini e dei nostri territori’’ ha detto il presidente di ORONERO – Dalle scritture del fuoco, Carmine Maione intervenendo alla presentazione della guida.

 ‘’Eruzioni del Gusto con ORONERO tende a promuovere i territori vulcanici della Regione Campania partendo dalla quale poi ci mettiamo in rete con le altre regioni italiane e in giro per il mondo’’.

La tre giorni ha visto la partecipazione di un folto pubblico ai focus scientifici sulla dieta mediterranea e sul bere consapevole, sul mare e la pesca sostenibile, tenuti da docenti del Dipartimento di Agraria e di Medicina dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, dalla Fondazione Dohrn, esperti di vini e giornalisti del settore enogastronomico.

Affollati anche gli stand del Salone delle Locomotive per le degustazioni di vini e prodotti tra i quali mozzarella di bufala campana Dop, pomodorino del piennolo del Vesuvio Dop, provolone del Monaco Dop, limoni della Costa di Amalfi Igp e quella sorrentina, colatura di alici di Cetara, fagioli di Sarconi Igp, canestrato di Moliterno Igp, olio d’oliva di Aliano, dell’area vesuviana e del Cilento. Uno spazio quest’anno è stato riservato ai prodotti del nostro mare nell’area della Regione Campania presente all’evento con il FEAMP, Fondo europeo per le attività marittime e della pesca.

 

L’evento è patrocinato da: Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, la Regione Campania, la Basilicata ed altre Regioni italiane, il Comune di Napoli, i comuni di Pompei, Ercolano, Pozzuoli, Portici, Sant’Anastasia e altri comuni italiani tra i quali Matera Capitale europea della Cultura 2019, il comune di Pollica (culla della dieta mediterranea), di Moliterno, Viggiano,  Aliano, il Consolato Giapponese a Napoli, i Dipartimenti di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, di Medicina, il Laboratorio di Urbanistica e Pianificazione Territoriale  e il Corso di Laurea Magistrale in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali sempre della Federico II, l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, la Fondazione Dohrn, l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio,  Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Cnr, Enea, Cittaslow International, Slow Food Vesuvio e i presidi della Campania,  Certiquality, numerosi altri Enti di ricerca e Ordini professionali tra i quali quello dei Tecnologi alimentari di Lazio e Campania e l’Ordine degli Agronomi Forestali di Napoli. Tra i partecipanti i Consorzi di tutela Dop e Igp dalla Mozzarella di Bufala Campana al Provolone del Monaco, dai Limoni della Costa di Amalfi a quella sorrentina all’associazione per la promozione del Consorzio della Colatura di Alici di Cetara, ai Panificatori della Campania, al Consorzio dei Fagioli di Sarconi a quello del Canestrato Pecorino di Moliterno,   Gourmet’s International organizzatrice del Merano WineFestival, l’AIS Campania e l’Ais Comuni Vesuviani, l’Albero Fiorito, Ospitalia, la Film Commission Campania e naturalmente aziende del settore.

Ass. ORONERO | www.oronero.net | segreteria@oronero.net

Related posts

Cibo e solidarietà: cooperazione tra Napoli e Bamako

Roberta Gatta

Pastry Chef, la collezione Swatch tutta da mangiare

Roberta Gatta

Apre il Ravigan, primo ristorante “primordiale” campano

Redazione

Lascia un commento