17 ottobre 2018

SULPEZZO.it
comunicati stampa

ARZANO: PALESTRE CHIUSE, GIOVANI IN STRADA

I risultati ottenuti nelle competizioni sportive da sempre rappresentano uno splendido biglietto da visita per la città di Arzano. Il grande impegno di atleti e dirigenti consente di raccogliere importanti traguardi nel mondo sportivo e in quello sociale. Ecco perché è importante offrire, a quanti si impegnano, locali e strutture adeguate.

Proprio per questo suona come un campanello d’allarme la questione palestre scolastiche: il mese di settembre sta per giungere al termine e tutte le società di Arzano ancora non hanno potuto mettere piede in campo. Un triste destino, che fino a questo momento, accomuna: Arzano Volley, Basket Arzano, Enjoy basket, Nuova Pallavolo Arzano ed Olimpia Arzano.

Le società hanno avuto dal 30 agosto ben cinque incontri con l’assessorato ai lavori pubblici che vede a capo Osvaldo Barba tuttavia risposte positive non se ne sono avute. I portoni restano chiusi e i ragazzi a fare sport in strada o nel cortile di casa.

Stesso discorso riguarda anche il Palazzetto dello Sport “Domenico Rea”, inagibile ormai da una stagione agonistica. I lavori procedono a rilento, anzi sono fermi. Cambiata la famigerata copertura, acquistato il parquet: si attende l’ultima fase dei lavori per riaprirlo entro la data prevista dal cronoprogramma che recita: 30 settembre.

La stagione sportiva è iniziata, gli arzanesi vorrebbero esserci. Per fare questo però occorre fare scorrere le chiavi nelle serrature ed offrire alle società sportive locali efficienti, ma soprattutto aperti ai ragazzi.

Related posts

Tutti con Mimmo Lucano: nella Biblioteca Durante sit-in di solidarietà e un incontro per discutere del valore dell’accoglienza sull’asse Riace – Catania – Roma

Mimmo Caiazza

“Il Borgo: modello di rigenerazione urbana partecipata, espressione del legame tra l’uomo e la terra”

Mimmo Caiazza

Victor Rodriguez Nunez a Il tempo del vino e delle rose

redazione

Rispondi