23 Aprile 2019

SULPEZZO.it
cultura

Arteteca, alla scoperta delle Gorgoni


Ingresso gratuito al circuito Archeologico dell’Antica Capua

Domenica 3 febbraio ore 10 presso la ludoteca museale Arteteca di Santa Maria Capua Vetere al Museo Archeologico dell’Antica Capua

Domenica al museo alla scoperta delle Gorgoni per Arteteca. Domenica 3 febbraio, la ludoteca museale al Museo Archeologico dell’Antica Capua (MAAC) di Santa Maria Capua Vetere, è inserita, come ormai da piacevole prassi, all’interno delle iniziative organizzate presso il Circuito dell’Antica Capua. La ludoteca Arteteca accoglierà, dalle 10 alle 13, tutti i bambini 3/6 anni con genitori al seguito, che vorranno conoscere di più sulla storia delle Gorgoni: i mostri della mitologia greca. Tre sorelle: Steno, Euriale e Medusa. Di aspetto mostruoso, avevano ali d’oro, mani con artigli di bronzo, zanne di cinghiale e serpenti al posto dei capelli e chiunque le guardasse direttamente negli occhi rimaneva pietrificato. La Gorgone per antonomasia era Medusa, unica mortale fra le tre e loro regina, che, per volere di Persefone, era la custode degli Inferi. Inoltre, tutti i luoghi del MAAC saranno aperti al pubblico gratuitamente (l’Anfiteatro Campano dalle ore 9 ad un’ora prima del tramonto, il Mitreo dalle ore 9 alle 13 e il Museo dell’Antica Capua dalle ore 9 alle 19.30). Oltre all’appuntamento con Arteteca, la “Domenica al museo” del MAAC, una delle iniziative promosse dal Polo Museale della Campania/Mibac, è in programma anche una visita guidata, a pagamento, realizzata da “Le Nuvole”. Alle ore 11, insieme ad un operatore didattico, si potrà visitare l’Anfiteatro Campano e il Mitreo (visita guidata per tutti dai 12 anni_€5 a persona con prenotazione a Le Nuvole 0812395653 (feriali 9/17) e info@lenuvole.com o alla biglietteria dell’anfiteatro 08231831093 (orari apertura sito).

La ludoteca museale Arteteca è un progetto selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini, nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. La ludoteca è altresì un servizio stanziale a valore aggiunto per turisti e residenti, integrato nel complesso di attività didattiche sviluppate dal sito. La ludoteca non solo sta realizzando quanto previsto dal progetto, ma è riuscita a creare un rapporto di osmosi con soggetti privati e del privato sociale come il comune di Santa Maria Capua Vetere.

Related posts

Il Simbolo: in libreria il romanzo storico di Damiano Leone

Annita Corsato

“io non sono LIBERATO” di GIANNI VALENTINO

Redazione

MO!Doc, a Napoli la primavera del documentari

redazione

Rispondi