SULPEZZO.it
comunicati stampa

Apogeo Spring Contest – seconda semifinale

21 giugno 2018 all’MMB NAPOLI

Sul palco Giovanni Amirante,Cupe Vampe e Ielloston, Alessandra Nazzaro

 

L’Apogeo Spring Contest giunge alla seconda semifinale! Giovedì 21 giugno 2018 sul palco dell’MMB (vico Primo Quercia 3 – Napoli ), dalle ore 22.00, si contenderanno l’accesso alla finale: Giovanni Amirante, Cupe Vampe, Ielloston, Alessandra Nazzaro.

I vincitori della serata saranno due, il primo scelto con votazione della giuria tecnica, il secondo con votazione del pubblico presente.

Si ringrazia: Upside srl, Ideadisco, Festival Music Week, Sanità Music Studio, Marechiaro Edizioni Musicali, Nut Studio, Acustica srl.

Il primo classificato della seconda edizione dell’Apogeo Spring Contest si aggiudicherà la produzione discografica di un ep, videoclip, ufficio stampa e la partecipazione ad una serata della VI^ edizione del Festival Music Week che si svolgerà il 20 e 21 luglio a Vico Equense.

Al secondo classificato andrà la produzione e distribuzione digitale di un singolo e la partecipazione ad una serata della VI^ edizione del Festival Music Week.

 

Evento fb https://www.facebook.com/events/2024544721205285/

 

Biografie

Giovanni Amirante: Giovanni scrive canzoni e suona la tromba, la chitarra ed il piano ma senza alcuna velleità di professionismo. Malgrado questo, studia pianoforte al Conservatorio di Perugia, dove, prima di darsi alla macchia, assorbe bene i concetti di supplenza, assenteismo e casta. Per approfondire etimologicamente tali nozioni, si iscrive alla facoltà di Lettere Moderne di Bologna, percorso che porta a termine con estrema fatica e profonda contrizione. Le prime tracce di questo autolesionismo vanno fatte risalire al lontano 2006, quando all’età di 13 anni pubblica un piccolo libro di poesie diventando lo zimbello della scuola, fama coronata da una caduta epocale nel fango. Nel 2007 il giovane Giovanni smette di essere una promessa e diventa una solida realtà contemporanea quando, in una gara di “lancio di sassi nel laghetto”, si confonde con delle feci essiccate, performance che gli vale il prestigioso “Fagiano d’oro”. Dopo lunghe peregrinazioni torna a Napoli, sua città natale, per ritrovare appunto il senso del Natale. La svolta messianica lo riavvicina alla musica, Giovanni si precipita in strada con chitarra e microfono in una costante opera di evangelizzazione e, nel febbraio del 2018, pubblica il suo primo singolo “Al faro” chiaramente incentrato su Dio.

Cupe Vampe: Hanno scelto il nome Cupe Vampe perché rappresenta esattamente ciò che esprimono attraverso la loro musica. Melodie che iniziano lentamente per poi manifestarsi in modo aggressivo, un po’ come il principio di un fuoco che si diffonde improvvisamente con violente vampate. I Cupe Vampe sono Marco, Mattia, Fabio e Alessandro.

Ielloston: Ielloston è un progetto che nasce tra le periferie napoletane nel 2016, mettendo assieme una classica formazione voce-chitarra-batteria-basso, con l’unico intento di fare bella musica. Nessun genere specifico, si può passare con naturalezza dal blues dialettale, al rock più feroce di derivazione stonesiana, ai motivi quieti e melanconici del folk. Si prova  a dare una forma artistica a tutto quello che può avere dentro una generazione perduta, come la nostra, narrando sventure, sogni, amori, oscillando tra l’irridente ironia e il sentimento dell’irreparabile. Nel 2017 hanno vinto il Pummarock Festival e la X edizione del NANO FESTIVAL. Membri del gruppo: Raffaele Murolo (voce) Alessandro Ruoppolo (chitarra) Peppe Shaf (batteria) Marco Pugliese (basso)

Alessandra Nazzaro: Nata sotto il segno dei Gemelli,  l’amore per la musica scritto nelle stelle, canta, suona, scrive, compone, nel tempo libero vive. Paragona i suoi brani come un quadro, uno schizzo di quotidianità incastonato in una cornice pop che aspetta solo di essere ascoltato.

Related posts

Giuseppe Condom, il più meglio cantante

Giuseppe Cirillo

La ragazza della fontana, il libro di Antonio Benforte nelle librerie

Renato Aiello

Gran Gala Borbonico anima la Reggia di Caserta      

redazione

Rispondi

Accedi

Do not have an account ? Register here
X

Registrati