SULPEZZO.it
cronaca

Al via il Napoli Meeting Musiche Mediterraneo tra sonorità e inclusione

A Villa di Donato dal 20 al 24 giugno il festival che coinvolgerà anche ragazzi rom e napoletani impegnati in laboratori. Ospite d’onore Moni Ovadia

Prende il via a Villa di Donato la prima edizione del Napoli Meeting delle Musiche del Mediterraneo (NMdMdM), un progetto formativo per l’identità e l’inclusione, che si svilupperà con cinque concerti serali nel segno delle sonorità dalla Turchia all’Andalusia, passando appunto per Napoli, arricchiti dai risultati delle attività laboratoriali che si sono appena concluse a cui hanno partecipato ragazzi Rom e napoletani, guidati da Padre Eraldo Cacchioneche hanno ricevuto in dono, o in prestito, degli strumenti, per continuare a studiare al di là di quest’esperienza.

All’evento inaugurale, infatti, in programma martedì 20 giugno alle 21 nella villa in Piazza Sant’Eframo Vecchio, saranno impegnati i ragazzi che hanno frequentato il corso “Musica per le culture”, che si esibiranno insieme ad i loro maestri, Carmelo Tartamella e Giulio Martino, nel Django’s Clan gypsy manouche composto dallo stesso Tartamella (chitarra solista), Jacopo Delfini (chitarra ritmica), e Carmelo Leotta (contrabbasso).

L’appuntamento di mercoledì 21 giugno, alle ore 21, avverrà sul Sagrato della Rettoria di Santa Maria della Speranza (Villa di Donato fuori dalle mura… Scampia!), con Ciccio Merolla Quartet (Marocco e Magreb) insieme al Coro Millecolori di Scampia, composto da circa 30 bambini, seguiti con passione da una direttrice di coro, il Maestro Filomena De Rosa, cantante jazz-blues, diplomata al conservatorio di Salerno, e di cui proprio l’ex percussionista di Pino Daniele ne è il direttore artistico.

Il terzo appuntamento della rassegna ritorna in Villa, giovedì 22 giugno alle 21, con Willy Balkan’s Travel Agency, mentre la Ars Nova Napoli e Bagarija Orkestar (tra Napoli, musica balcanica e mediterranea) sarà ospite venerdì 23 giugno, sempre alle 21. La serata conclusiva, sabato 24 giugno alle 21 vede un ospite d’eccezione, l’artista internazionale Moni Ovadia in Moni Ovadia Rom Arab beat – Il   Maghreb incontra i Balcani.

La rassegna, curata da Patrizia De Mennato, è realizzata grazie al sostegno di Fondazione Banco di Napoli, in collaborazione con il Coro Mille Colori di Scampia, e con il Patrocinio del Comune di Napoli.

Biglietto unico per i singoli concerti: euro 20. Giovani under 25: biglietto per i singoli concerti euro 10. Prenotazioni all’indirizzo mail prenotazioni@villadidonato.it. L’acquisto in Villa è possibile solo last minute prima dello spettacolo, avendo richiesto la disponibilità dei posti a prenotazioni@villadidonato.it dalle ore 12 del giorno dello spettacolo.

Related posts

Campania Newsteel: primo incubatore certificato del Mezzogiorno

Redazione

POLLENA TROCCHIA, CENTRO DIURNO PER DIVERSAMENTE ABILI, APERTO IL BANDO

Redazione

IV Municipalità, Perrella nomina tre nuovi assessori dopo l’azzeramento della Giunta in quota Dema

Redazione

Lascia un commento