21 Marzo 2019

SULPEZZO.it
appuntamenti

Dal 20 al 23 ottobre settima Edizione del DiVin Castagne

 

Il DiVin Castagne quest’anno spegne sette candeline: l’unica festa della castagna e del vino che si svolge nel napoletano quest’anno si spoglia delle vesti di “sagra” e diventa un vero e proprio Festival del gusto con oltre 40 chef provenienti da tutta Italia pronti a deliziare ogni giorno gli avventori con piatti sempre diversi.  L’evento, che l’anno scorso ha registrato circa 30.000 visitatori intervenuti, quest’anno celebra il connubio tra l’arte e l’haute cuisine (elementi aventi come minimo denominatore il “buon gusto”).

Dal 20 al 23 ottobre 2017 il centro di Sant’Antonio Abate (Napoli) si trasformerà in uno straordinario ristorante a cielo aperto, avente come tappe profumi e sapori per tutti i gusti.

Una sinfonia per il palato che fa incontrare ingredienti tipici della terra campana e la perizia di maestri dei fornelli. Un tripudio di sapori, odori e colori. Un incontro tra fagioli, ceci, maialino saporito, declinazione ed intreccio di gusti provenienti dalla terra e dal mare in un equilibrio delicato, a volte insolito, spesso ardito. Sempre e comunque uno sposalizio di bontà per il palato.

Ecco i nomi degli chef che parteciperanno alla kermesse e i piatti che cucineranno, tutti ottenuti con ingredienti di nicchia accuratamente selezionati (uno degli scopi della manifestazione è, infatti, l’esaltazione dei prodotti del territorio campano).

  • Alfonso Varone– Millefoglie con crema chantilly alle castagne e gocce di cioccolato – Finger alla castagna;
  • Aniello Abagnale –Piatto della tradizione locale;
  • Carmela Giordano –Le vecchie tradizioni;
  • Catello Attanasio –La tradizione rivisitata;
  • Corrado Coviello –Risotto DiVin Castagne;
  • Davide Pontoriere –Spalla di maialino all’alloro, crema di castagne arrostite e ciocco bianco, jus agrodolce d’arancia;
  • Dora Della Mura –Goccia Perlata;
  • Eugenio Simonetti –Farro della Carfagnana con funghi porcini e zucca;
  • Fabiana Scarica –Mare d’Autunno;
  • Flavia Marrone – Gnocchi di castagne, pepe e provolone del Monaco;
  • Gabriele Martinelli –Dolcezza d’Autunno;
  • Gaetano Morese –Risotto mantecato con fondente di cipolla ramata, pancia di maiale e Provolone del Monaco;
  • Gennaro Longobardi –Profumo di bosco, pasta con funghi;
  • Gian Marco Carli – Vellutata di stagione con gamberi rossi;
  • Gianluca Fattoruso –Provolone impiccato con crema ai funghi porcini;
  • Gioacchino Nocera –Baccalà e castagne;
  • Giovanni Sorrentino –Mischiato potente, patate, funghi e zafferano;
  • Giuliano Donatantonio –Scrigno d’autunno di patate e castagne con fonduta di caciocavallo al tartufo estivo e polvere di peperone crusco;
  • Giuseppe Cannillo –Via le castagne dal fuoco;
  • Lazzaro Fattoruso –L’uovo sullo scoglio;
  • Lorenzo Montoro –Pasta mista “mescafrancesca” alla zucca napoletana, blues di Jersey, castagna e nepetella;
  • Luca Ludovici –Tortello di castagne e chiodini con birra Castagnale;
  • Luca Natalini –Carpaccio di manzo, bietole e castagne;
  • Luigi Arpaia –Street food & fish;
  • Luigi Sorrentino – Baccalà con alloro, crumble di castagne, purea di zucca e riduzione di vino rosso;
  • Majda Nabaoui –Similitudine di Castagnaccio;
  • Marco del Sorbo – Zuppa di ceci, fagioli e castagne;
  • Marco di Martino –Fantasia d’Autunno;
  • Mario Pollio –Zuppa di farro ai sapori autunnali;
  • Michele Comentale –pasta con fagiolo Mustacciello e sapori d’Autunno;
  • Pasquale D’Apice –Profumi d’Autunno;
  • Pasquale Vitale – Maialetto in salsa di mela annurca e castagne;
  • Raffaele Vertolomo –Gnocchetto di Lucullo;
  • Savino Galasso –Zeppola di san Giuseppe al vino – Millefoglie al vino – Graffe con farina di castagna;
  • Sebastiano Donnarumma– Morbido Autunno – Délice de noisette;
  • Stefano Marconi – Ciascuolo croccante, gambero rosso arrostito e crumble di castagna;
  • Tobia Manfuso e Giusy D’Auria– Ricordi d’Infanzia;
  • Tommaso De Rosa– Ca…Puccino;
  • Umberto Ventriglia– Entrèe d’Autunno;
  • Vincenzo Giordano Guido Schettino– “Campania” dall’antico al moderno;
  • Vincenzo Piacente –Guancia di Maiale con riduzione di Gragnano e cremoso di zucca, galletta di patate e croccante di castagne;
  • Vincenzo Vaccaro– Archetti di Gragnano con ceci, lupini di mare e limoni di Sorrento.


Saranno presenti anche lo chef stellato Giovanni De Vivo e Liberato Aliberti, fondatore della scuola Cru Forma Mentis, che coordineranno tutti gli chef coinvolti.

Il pubblico potrà dunque comporre il proprio menù scegliendo tra decine di piatti gourmet (antipasti, primi e secondi piatti, dolci, anche gluten free), tutto ad un presso contenutissimo (il menù completo costa 10 euro).

Ricco il calendario di eventi collaterali proposti durante i quattro giorni dell’evento. Dagli show cooking che vedranno protagonisti gli chef Davide Pontoriere, Corrado Coviello, Lazzaro Fattoruso , Alessandra Surdo (maître e sommelier), e i top chef Luca Natalini e Majda Nabaoui, agli appuntamenti organizzati da Slow Food, passando per i wine tasting organizzati presso la Corte del gusto e del vino, i laboratori per bambini che saranno condotti da Maria Rosaria Sica (volto di Alice TV) e l’area produttori ove sarà possibile acquistare prodotti tipici del territorio da portare a casa. Altre attività innovative, tutte organizzate da grandi esperti del settore, sono:

  • Ludus – Giochi di Bacco
    dalle 20.00 alle 23.30
    Giochi a squadre legati al mondo del vino e alla convivialità: in programma anche il palio delle botti;
  • Sagra del fungo chiodino e mostra micologica
    dalle 19.00 alle 23.30
    Esposizione di più di 170 specie di funghi;
  • Ritrovo Camper
    dalle 8.00 alle 23.30
    Sarà allestita un’area appositamente dedicata ai camper. È previsto il servizio navetta per raggiungere l’evento;
  • 22 ottobre (dalle ore 8)
    Randonnée – Ciclopedalata in Costiera Amalfitana
    I ciclisti pedaleranno lungo uno dei percorsi panoramici più belli d’Italia;
  • 22 ottobre (in serata)
    Cerimonia di premiazione del concorso DiVinCastagne Art;
  • 23 ottobre (ore 14,30)
    Concorso Cocktail’s DiVini
    Il concorrente è invitato a sviluppare un cocktail con l’utilizzo della castagna. Il concorso è stato organizzato in collaborazione con AIBM PROJECT (Associazione italiana bartender & mixologist).

Il DiVin Castagne è organizzato dall’associazione “Napoli è” da anni impegnata nella promozione del patrimonio artistico, paesaggistico ed enogastronomico della Campania.

Hashtag ufficiali dell’evento: #divincastagne2017 #divincastagneart

ATTIVITA’ A CURA DI SLOW FOOD – CONDOTTA DEI MONTI LATTARI

Tra i protagonisti del della rassegna DivinCastagne 2017 c’è Slow Food, – Condotta dei Monti Lattari.

Obiettivo di questo gemellaggio virtuoso è promuovere “il gusto” del buon cibo, con pietanze che rispettino i cicli stagionali, l’ecosistema, la salute collettiva e siano “buoni da mangiare e da pensare” parafrasando l’antropologo Claude Levi Strauss.

Poi, via libera al gemellaggio tra parole, radici storiche, tradizioni, culinarie e non, cultura orale e buon cibo, perché le buone parole di una volta sanno insaporire ancora di più il cibo genuino.

Laboratorio “Dire-Fare-Gustare” rivolto ai bambini: “Salute al Piacere!…Benessere con Gusto per noi e per il Pianeta”

Percorso ludico-educativo a tappe a cura dei Volontari della Condotta Slow Food Monti Lattari in collaborazione con il team del Gruppo Educazione Slow Food Campania e Basilicata.

Data: Venerdì 20/10/2017 dalle ore 09.00 alle ore 13.00
Location: Piazza Don Mosè Mascolo
Destinatari: gli allievi degli Istituti scolastici aderenti all’iniziativa  ( III, IV e V elementari;  I, II e III medie)
Durata di ciascun percorso: un’ora e mezza circa

I partecipanti saranno accompagnati in un percorso stimolante che farà loro scoprire il gusto delle scelte alimentari semplici e sane e – nel contempo  –  contribuirà a sviluppare una maggiore consapevolezza delle ricchezze del nostro territorio e l’importanza della loro valorizzazione sostenibile.

Gli obiettivi dell’attività saranno dunque:

  • incoraggiare la riflessione sulle proprie abitudini alimentari e stimolare la curiosità circa la provenienza e le caratteristiche del cibo che mangiamo;
  • fornire strumenti per scegliere un cibo che sia buono, pulito e giusto e al fine di adottare uno stile di vita ed un’alimentazione più sani, senza dimenticare la componente del piacere.

 

Presentazione del libro “C’era una volta il Focolare” di Anna D’Amora

“Una storia, una ricetta”: aneddoti, curiosità, termini ed espressioni dialettali, citazioni, stravaganze, ricette e storie di personaggi illustri. Non un semplice libro di ricette da consultare, ma un racconto carico di passione, ove il cibo è un canale di comunicazione.

Data: Venerdì 20/10/2017 dalle ore 20.30
Location: Tendostruttura in area Mercato
Interverranno:

Prof.ssa Anna D’Amora – autrice del libro
Giovanna Mascolo – Presidente dell’Associazione “Napoli è”
Mimmo Parisi – Segretario della Condotta Slow Food Monti Lattari
Moderatore – Maria Consiglia Izzo (giornalista e responsabile dell’ufficio stampa dell’evento DiVin Castagne)

Al termine, sorpresa gastronomica a tema a cura della Condotta Monti Lattari.

 

 

 

 

 

 

Per ulteriori informazioni:
www.divincastagne.it
Pagina Facebook: www.facebook.com/divincastagne80057/

Ufficio stampa
XY CREATIVE AGENCY

Grazia Guarino
Maria Consiglia Izzo
Cell. 3470614994
consiglia.izzo@gmail.com

 

 

Related posts

Eiffel 65 tornano all’Arenile di Bagnoli

Redazione

Il Dono di Pasqualina Caiazzo: la via della bellezza passa a Santa Chiara

Erica Prisco

MattaTTori a Sala Ichòs

Redazione

Rispondi