Posted On 27 luglio 2017 By In Interviste, Musica With 132 Views

Andre, il rapper che racconta il fenomeno “Erry”

Con un brano dedicato a Erry, il re della musica piratata che spopolava negli anni Ottanta/ Novanta a Napoli e dintorni ed anche oltre, il rapper di Miano,  Andre sta ottenendo molti consensi, in meno di una settimana dalla pubblicazione il video di “Mixed by Erry” ha realizzato su youtube oltre 10mila visualizzazioni.   Ecco il videoclip del brano  Mixed by Erry (Don Rino Prod. – Scratch Dj Uncino – Vocals Max D.U.I.C.E. ) https://youtu.be/tiVbBIz-qFY 

di seguito l’intervista  a Andre per conoscere la sua storia e per saperne di più sul singolo “Mixed by Erry”

 

D. sei fuori con un brano dedicato a chi ha fatto della pirateria uno stile di vita. Questo nel mondo della musica, tra gli addetti ai lavori sta facendo scalpore. Com’è nata questa idea?

R.Beh, io descrivo un epoca, la mia adolescenza, attraverso un personaggio molto conosciuto a quei tempi, nel pezzo ironicamente dico che “faccio nu sacco e money e loro più matrimoni”, la verità è questa, la pirateria all’epoca fungeva da promozione degli artisti, se non stavi sulle bancarelle voleva dire che non eri conosciuto, quindi il management dell’artista ne traeva comunque vantaggi. Una cosa alimentava l’altra, adesso non è più così. Inoltre una cassetta originale costava all’incirca tra le 20/25 mila lire e al mercato rionale compravi una firmata Mixed By Erry a 5 mila lire. Alla fine mi piace pensare che racconto la storia di un Robin Hood nostrano.

D.Musica neomelodica, canzoni pop, hip hop, e black music. Hai un sound che fonde tutte questi stili insieme. Da chi o cosa sei partito per costruire il tuo stile?

R.Dico che il mio stile è a metà strada tra D’Angelo e Nino D’Angelo perché amo le sonorità Soul, R’n’b e funk d’oltreoceano, sono napoletano e Napoli ha un sound proprio e una sua poesia, mi considero un prodotto di questo miscuglio culturale.

D.Della scena hip hop napoletana c’è qualche nome a cui ti ispiri?

R.Conosco quasi tutti ma mi ispiro a Notorious B. I. G.

D.Cosa pensi dei social ? e dei talent show?

R. I social possono essere un ottimo alleato per crearti un pubblico e vendere il tuo prodotto senza avere una casa discografica, ma bisogna saperli usare. Riguardo ai talent show, i ragazzi partecipano con l’idea del tutto e subito e ogni anno, finito il programma scompaiono dai radar, non so se vale la pena come artista avere un grande pubblico in un periodo breve, mettere in ballo la tua carriera facendoti manipolare dalle major a cui non frega niente di te, molto meglio non saper fare niente, avere la popolarità e guadagnare 10.000 € per una serata in discoteca, come chi partecipa a uomini e donne.

D. Ti sei fatto una tua idea sul  fenomeno “Liberato”? Lo segui?
R.Mi sono fatto l’idea che é proprio una bella idea ;), lo seguo su Facebook

D. Dopo “Mixed by Erry” , quali saranno i progetti per il futuro di Andre?
R. Con Don Rino il mio producer abbiamo chiuso già 10 pezzi in studio, ho pronto un album e con Massimiliano Vana di Lada Film abbiamo già messo le idee sulla carta per i prossimi video, essendo autoproduzione i tempi per le “release” si allungano per questo sono in cerca di una produzione esecutiva, speriamo bene!

Tags : , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *