25 Maggio 2019

SULPEZZO.it
cultura

Nasce la Via dell’Archeologia nel centro storico di Napoli


L’iniziativa nata dalla sinergia tra il Mann e l’Associazione Pietrasanta

Un itinerario che tende a collegare il Museo Archeologico Nazionale di Napoli (www.museoarcheologiconapoli.it) con i siti archeologici più importanti della città. Nasce la Via dell’Archeologia nel centro storico, una iniziativa che si inserisce nella politica di espansione sul territorio cittadino del museo e trova corpo grazie alla collaborazione con l’Associazione Pietrasanta Polo Culturale Onlus.

«La definizione della via dell’archeologia nel centro storico – spiega Paolo Giulierini, direttore del Mann – è la prima tappa di un importante lavoro la cui progettazione è in corso, in collaborazione con gli enti preposti, Comune, Soprintendenza, Regione. L’obiettivo è far nascere un percorso virtuoso che valorizzi le emergenze archeologiche del centro storico, dalle mura greche fino al Mann, dove è presente la sezione Neapolis, che entro il 2020 sarà rinnovata. La mostra del Mann alla Pietrasanta è la prima di una serie di esposizioni che valorizzeranno anche i nostri depositi».

La prima tappa, che verrà inaugurata domenica 3 marzo, collega il Mann alla Basilica della Pietrasanta (piazzetta Pietrasanta, 17-18) dove sono in mostra i reperti della collezione dedicata a Napoli antica, nell’installazione “Sacra Neapolis” presso il Lapis Museum (www.lapismuseum.com).

«Questa iniziativa – dichiara Raffaele Iovine, presidente Pietrasanta Onlus – è la conferma che i grandi attrattori culturali, gestititi in forma sia pubblica e sia privata, possono cooperare tra di loro nel comune obiettivo di far conoscere, in modo moderno ed innovativo, la storia di questa antichissima città. La Via dell’Archeologia deve diventare una opportunità e una ricaduta favorevole per il commercio e l’artigianato di via Costantinopoli e i via dei Tribunali. Inoltre, hanno già manifestato interesse il complesso di San Lorenzo Maggiore, Sant’Aniello a Caponapoli, il Duomo e la Fondazione Banco di Napoli. L’obiettivo è quello di espandersi fino ad includere tutti i siti archeologici della città, mettere in collegamento queste realtà con opere di promozione sul prezzo, facendo biglietto integrato».

Ai visitatori del Mann verrà dato un coupon che gli permetterà di acquistare il biglietto per le mostre nel Lapis Museum a 3€, anziché 10.

Related posts

Dicotomie Visive: la mostra del pittore Alfredo Troise

redazione

A Carnevale ogni “chiacchiera” vale e alla Pasticceria Seccia si parla d’arte

Renato Aiello

Tetro San Carlo: occorrono scelte nette

redazione

Rispondi